5×1#140
*MARTA SORTE

by Redazione DATE*HUB

5 illustrazioni raccontate

140esimo appuntamento con 5×1 – 5 opere x 1 artista, la rubrica dedicata ad artisti, illustratori e creativi talentuosi che, di volta in volta, si presentano ai nostri lettori con cinque illustrazioni raccontandocene la storia, le tecnica e tutte quelle curiosità “dietro il foglio… o lo schermo”.
Oggi conosciamo di Marta Sorte!

Ecco come si racconta: «Mi chiamo Marta Sorte e sono nata nel 1990 ad Arcene, un piccolo paesino nel Nord Italia.  Dopo essermi diplomata in Grafica pubblicitaria, nel 2009 mi sono trasferita a Firenze dove mi sono specializzata in Fumetto ed Illustrazione. Nel corso degli anni ho potuto sperimentare diverse tecniche artistiche e una volta finito il mio percorso di studi la mia attenzione si è concentrata soprattutto sul panorama artistico francese di libri per bambini. E’ lì che tra linee, forme, sintesi e colore nascono le mie illustrazioni. Attualmente vivo e lavoro a Firenze come illustratrice freelance e nel tempo libero mi dedico principalmente alla ceramica, altra mia grande passione.

Let’s dance GRAND TOUR 2018
Questa illustrazione è stata fatta per Le Vanvere e la mostra “Let’s dance GRAND TOUR” 2018. La danza che Le Vanvere mi hanno assegnato era la danza Ngoma Africana. Ovviamente non ho potuto resistere e ho inserito nella tavola tutti gli animali che fisicamente riuscivo a farci stare.

6 diamonds
Questa illustrazione è stata pensata per il contest organizzato da Playingarts. Mi era stato affidato il 6 di quadri, da me interpretato come una caccia al tesoro. Nonostante questo lavoro non sia stato selezionato, il risultato mi piace molto ancora oggi!

Passo a Due
Illustrazione nata dall’idea di rappresentare l’amore e la danza fuse in pochi tratti e passi. Mi sono divertita molto a realizzarla e rispetto al solito volevo provare ad usare una sintesi di colori e linee più marcata.

Segni Zodiacali
Questi sono solo alcuni dei segni zodiacali che ho realizzato quest’estate. L’idea di realizzarli, in realtà, era stata proposta da una rivista, come a volte succede però, il progetto non è andato in porto ma essendomi appassionata all’argomento ho voluto realizzarli per conto mio usando china e pennello, come da molto tempo non facevo. Inutile dire che, presa dall’entusiasmo, da “ne realizzo uno ogni settimana” son passata al farne uno al giorno.

Inktober 2017
L’ultimo Inktober a cui ho partecipato è stato quello del 2017. Per prima cosa ho scelto un tema e la mia scelta è ricaduta sulla musica. È stato piuttosto difficile fare la selezione delle canzoni, ma è stato molto interessante interpretare i diversi brani soffermandomi sulle parole e le sensazioni che trasmettevano.

WEB* www.martasorte.it