5×1#126
*PAOLA ROSI

by Redazione DATE*HUB

5 illustrazioni raccontate

126esimo appuntamento con 5×1 – 5 opere x 1 artista, la rubrica dedicata ad artisti, illustratori e creativi talentuosi che, di volta in volta, si presentano ai nostri lettori con cinque illustrazioni raccontandocene la storia, le tecnica e tutte quelle curiosità “dietro il foglio… o lo schermo”.
Oggi conosciamo Paola Rosi!

Ecco cosa ci racconta: «Mi chiamo Paola Rosi ma da diversi anni preferisco firmare i miei lavori con Dubhe. Sono illustratrice, Digital Art Director ed emiliana di adozione. Mi sono avvicinata all’illustrazione e al disegno sin dalle superiori ma solo negli ultimi anni ho iniziato a strutturare differenti progetti, tecniche e stili sia in lavori personali che lavorativi.
I miei disegni e illustrazioni nascono dalla necessità di giocare e esprimermi attraverso il disegno e i colori, spaziando sia nei contenuti che nelle tecniche lasciando sempre spazio per novità tecniche e di narrazione. Nel 2017 sono stata selezionata per 100 Taglieri d’Autore dal Matteo Ragni Studio. Nello stesso anno ho collaborato con Museomix Italia per la campagna nazionale dell’evento e da anni porto avanti la serie FunnyPic, una serie di illustrazioni dedicate al tema della frutta, verdura e cibo.»

FUNNYPIC
Nel corso degli ultimi anni ho dato vita a tante piccole illustrazioni settimanali, bisettimanali e via dicendo legate al lunedì e alla stagione. FunnyPic è una serie pop in cui il cibo prende vita e diventa qualcosa per combattere i malumori dell’inizio settimana, del pre-esamente, della riunione in ufficio alle 9.30, del caffè uscito male della macchinetta. Una serie che è diventata per me occasione di trovare ironia e stimolare la creatività, e negli altri di fare un sorriso che aiuta sempre al mattino.
Mi piace molto giocare con il cibo nel disegno e FunnyPic sono diventati ormai una parte fondamentale nelle mie illustrazioni.

ANCORA
Spesso alcuni miei progetti personali nascono da schizzi, brutte copie, elementi lasciati da parte e poi ripresi.
Questo lavoro nasce proprio così, era un piccolo elemento di un progetto non andato in porto che ha preso il largo per conto suo, e ha gettato l’ancora in un mare notturno e solitario.

BICICLETTA
Sono affezionata alla bicicletta da corsa. Negli ultimi anni ho ripreso timidamente ad andare in bici, bici da corsa e d’epoca come momento di svago della mente e sicuramente come salute per il corpo.
La linea ed il design delle bici mi affascinano moltissimo: la semplicità, la cura dei dettagli, la leggerezza e al tempo stesso la resistenza di un mezzo che mi parla di libertà e indipendenza.
In un giorno di primavera, mentre cavalcavo la mia bicicletta il vento soffiò così forte da far volare via tutte le foglie degli alberi come se fosse autunno.

STREETBOOK
Da qualche tempo collaboro con StreetBook Magazine, distribuito a Firenze e Milano. Grazie a questa collaborazione riesco a lavorare su testi e temi che non avrei toccato e intrerpretato prima, è molto stimolante e mi permette di non adagiarmi solo in progetti personali. Questa illustrazione è stata immediata. Nella lettura del testo già vedevo e interpretavo visivamente il disegno. La tecnica digitale è quella che mi ha permesso di lavorare più velocemente e precisamente possibile, mentre per i colori devo ammettere che sono tra i miei preferiti e quindi ho cercato di riproporli in questa illustrazione.

SOLITUDINE
La solitudine è un tema a tratti semplice e a tratti complesso. Utilizzo spesso il disegno come strumento per allentare la tensione oppure esprimere concetti particolari e la solitudine è un tema ricorrente da tempo all’interno del mio repertorio, in forme sempre differenti.
In questo caso ho lavorato in digitale e lavoro quasi su un unico livello modulando di volta in volta il file psd come se fosse una tela con la grande fortuna di poter tornare indietro quando mi serve o di cancellare tutto e ripartire.
Il mare e il colore blu, anche questi sono temi ricorrenti. Ho paura di nuotare e del blu profondo e al tempo stesso mi attrae come un orso è attratto dal miele.
L’illustrazione come terapia, questa è una grande fortuna che possiedo.

WEB* www.paolarosi.itBehanceIG