5×1#114
*DANIELE MELARANCIO

by Redazione DATE*HUB

5 illustrazioni raccontate

Continua l’appuntamento con 5×1 – 5 opere x 1 artista, la rubrica dedicata ad artisti, illustratori e creativi talentuosi che, di volta in volta, si presentano ai nostri lettori con cinque illustrazioni raccontandocene la storia, le tecnica e tutte quelle curiosità “dietro il foglio… o lo schermo”. Oggi vi presentiamo Daniele Melarancio!
Ecco come si descrive Daniele: «Nato a Catania, dopo l’istituto d’arte e l’abbandono senza rimpianti dell’università si dedica incoscentemente all’illustrazione. Tra i vari progetti futuri, quello di un collettivo dal nome Manipatate.»

Ho disegnato questa tavola per Linus, nel luglio più caldo degli ultimi secoli, dopo svariati pomeriggi disidradanti ho deciso di abbandonare il disegno in digitale e ho deciso di  affitare un condizionatore.

Qui c’è dentro, come in molti altri disegni, un mio intimo desiderio ogni volta che sono sopra un autobus, cioè che vada a finire tutto in una zuffa violentissima, ed io illeso.

Ho fatto questo disegno qualche settimana fa, non sapevo chi fossero inizialmente, poi man mano mi sono accorto che avevano l’aria di teppisti, forse un giorno diventerà anche una storia di teppisti, ma garbati.

Mi avevano chiesto dei disegni per una esibizione di Mail Art in una città della Russia, in russia immaginavo postini fortissimi che sorvolano anziani, che comunque si lamentano di continuo del servizio, mai contenti.     Qui nel pieno dell’ora di punta, è una tavola che in realtà non è legata al momento a nessun progetto, però mentre sto scrivendo forse mi è venuta un’idea.

WEB* Instagram