EXHIBITION
*TILT

by Redazione DATE*HUB

Aakash Nihalani a Milano

Aakash Nihalani
Tilt
mercoledì 28 marzo, 18.30 – 21.30
Via Ausonio 1A, Milano
a cura di Giuseppe Pizzuto
testo critico di Claudia Giraud
28 marzo – 28 aprile 2018

Wunderkammern è lieta di presentare nella sede di Milano una nuova mostra dell’artista americano Aakash Nihalani, Tilt.

Aakash Nihalani (USA, 1986) vive e lavora a New York. Nel 2008 ha conseguito un BFA alla Steinhardt School, New York University (NYU) e nel 2012 ha ottenuto da Lisa de Kooning una residenza presso lo studio di Willem de Kooning a East Hampton, NY. Noto a livello internazionale, ha esposto con mostre personali e collettive in numerosi paesi tra cui Arabia Saudita, India, Stati Uniti, Inghilterra, Italia ed Hong Kong. Attualmente alcune sue opere sono visibili al Rose Kennedy Greenway di Boston (2017).

Il rapporto di Aakash Nihalani con l’architettura urbana di New York è stato fondamentale per il suo sviluppo artistico. L’architettura ripetitiva della città, le sue forme geometriche e le sue dimensioni hanno attratto l’artista che ha iniziato a relazionarsi con essa. È proprio nell’universalità del linguaggio geometrico, accessibile ad ogni fascia d’età, che l’artista ha trovato il suo punto di incontro col pubblico.

“C’è una familiarità intrinseca che tutti abbiamo con le forme indipendentemente dal nostro background e questo è un ottimo punto di partenza.” – Aakash Nihalani

Dopo la mostra Vantage inaugurata nel 2014 alla galleria di Roma, Wunderkammern presenta nella sede di Milano una nuova personale di Aakash Nihalani: Tilt. Per quest’occasione l’artista produrrà un’opera site-specific con nastro adesivo e pittura direttamente sulle pareti della galleria. Indagando il tema della percezione, Aakash Nihalani si relaziona con lo spazio per dar vita ad un’esperienza unica ed immersiva in cui lo spettatore è chiamato a partecipare attivamente.

Le illusioni ottiche, create dall’artista con colori accesi, permettono l’apertura non solo ad una tridimensionalità giocosa ed ironica, ma anche ad uno spazio di riflessione più profondo sull’utilizzo e sul consumo odierno delle immagini digitali, rigorosamente bidimensionali.

Aakash Nihalani presenta, appositamente per la mostra presso Wunderkammern, oltre all’installazione site-specific, una serie di opere di piccolo formato realizzate con inchiostro e pittura su carta.

Wunderkammern is glad to present in Milan a new show by American artist Aakash Nihalani, Tilt.

Aakash Nihalani (USA, 1986) lives and works in New York. In 2008 he obtained a BFA at Steinhardt School, New York University (NYU) and in 2012 he gained a residency from Lisa de Kooning at the Willem de Kooning studio in East Hampton, NY. Known internationally, he has exhibited in solo and group exhibitions in numerous countries including Saudi Arabia, India, United States, England, Italy and Hong Kong. Currently some of his works are visible at the Rose Kennedy Greenway in Boston (2017).

The relationship of Aakash Nihalani with the urban architecture of New York was fundamental for his artistic development. The repetitive architecture of the city, its geometric shapes and its dimensions have attracted the artist who has begun to relate to it. The artist has found his meeting point with the public precisely in the universality of geometric language, accessible at every age.

“There is an inherent familiarity that we all have with shapes independently from our background and that’s a great starting point.” – Aakash Nihalani

After the exhibition Vantage inaugurated in 2014 at the Rome gallery, Wunderkammern presents in  Milan a new solo show by Aakash Nihalani: Tilt. For this occasion the artist will produce a site-specific work with adhesive tape and painting directly on the gallery walls. Investigating the theme of perception, Aakash Nihalani relates to space to create a unique and immersive experience in which the spectator is called to participate actively. The “tilted” disruptions, optical illusions created by the artist with bright colors, foster not only the opening of a playful and ironic three-dimensionality, but also of a deeper space of reflection on the use and consumption of today’s digital images, strictly two-dimensional.

Aakash Nihalani presents for the exhibition at Wunderkammern, in addition to the site-specific installation, a series of small-format works created with ink and paint on paper.

WUNDERKAMMERN
Via Ausonio 1A, Milano
WEB* www.wunderkammern.net