5×1#101
*ENRICO PIERPAOLI

by Redazione DATE*HUB

5 illustrazioni e fumetti raccontati

Nuovo appuntamento con 5×1 – 5 opere x 1 artista, la rubrica dedicata ad artisti, illustratori e creativi talentuosi che, di volta in volta, si presentano ai nostri lettori con cinque illustrazioni raccontandocene la storia, le tecnica e tutte quelle curiosità “dietro il foglio… o lo schermo”.
Oggi leggiamo i fumetti fantastici di un, come si dice, “next big thing”: Enrico Pierpaoli!

Ecco come si racconta: «Nato in una ridente cittadina marchigiana, Enrico vive e lavora a Bologna dal 2015. Liceale dalle doti sociali discutibili, riesce a farsi apprezzare disegnando fumetti demenziali sulle pagine bianche domenicali del diario di scuola, e decide che quello diventerà il suo lavoro. Frequenta la Scuolacomics di Jesi e l’ISIA di Urbino, e mentre le doti artistiche crescono, quelle sociali colano a picco, e il giovane Pierpaoli si ritrova precocemente vecchio, ma la cosa non gli dispiace. Può scorreggiare in autobus e nessuno gli dice nulla. Arruolato da Giuseppe Palumbo nella sua crew Inventario, Enrico scopre le gioie del coworking e le sue doti sociali hanno una lieve impennata, subito smorzata da un principio di calvizie. Dal 2017 comincia a lavorare a Wasabi Gummybears, webcomic accazzodicane che esalta pubblico e critica, ma al vertice della popolarità decide di abbandonare tutto e fare il dogsitter. Se avete bisogno accetta anche prenotazioni all’ultimo minuto, 3923210771.»

FLORA
A settembre 2017 ho partecipato alla prima edizione di OIOI – Minimarket di editoria indipendente, tenutosi a Prato. La call aveva come tema “Flora”, e ho voluto quindi raccontare una breve storia sulla flora batterica. È stato divertentissimo disegnare germi e batteri (c’è pure la candida!) che incontrano esterrefatti, come se fossero visitatori alieni, le farfalle nello stomaco…

HENTAI DATE
Realizzato per la call di CHEAP 2017. Il tema era il disordine, in qualsiasi sua declinazione. Ho scelto, da appassionato dell’universo animato (e non solo) giapponese, di raffigurare il disordine sessuale citando il genere Hentai, dove non è insolito vedere ragazze accoppiarsi con polipi, mostri tentacolari e ogni tipologia di sesso fuori dalla norma. In questa illustrazione ho provato a immaginare cosa accadrebbe se i rapporti tra donne e polipi fossero qualcosa di reale e socialmente accettato. Di certo non si andrebbe subito al sodo…meglio prima un bel drink, o un gelato. Così, per conoscersi.

ILVARIUM YAGA
La seconda edizione di Manuscripta, festival di letteratura a fumetti a Martina Franca (TA) ha visto 100 fumettisti impugnare le matite contro la Strega Rossa nella mostra “Ilvarium Yaga”, per sensibilizzare il pubblico riguardo ai danni dell’Ilva di Taranto sui bambini della città. La mia tavola raffigura due esseri, forse due alieni esploratori o magari turisti galattici, che approdano sulla Terra, a Taranto, in un futuro prossimo. Ciò che vedono è un panorama desolato, dominato da una fitta nebbia rossa…

TAMAKAIJU
Il Tamakaiju è nato in occasione della mostra del 2017 Never Grow Up, dove illustratori e fumettisti del panorama bolognese e non solo sono stati chiamati a confrontarsi con il loro personale bambino interiore, il marmocchio impertinente e creativo dal quale traggono idee e fantasie e senza il quale non potrebbero fare il lavoro che fanno. Il mio è rimasto “segnato” dall’era dei cuccioli digitali, dei videogiochi pixelati e degli anime giapponesi, ed è per questo che ho voluto raffigurarlo come un Tamagotchi/Godzilla che invade Tokyo.

WASABI GUMMYBEARS
WG è un fumetto sul disagio. Un ricco calderone di ipocondrie, amori non corrisposti, malessere adolescenziale, crisi di mezz’età, mancanza di autostima, incapacità di crescere, incapacità di fare la cacca e masturbazione. Una cucchiaiata di questo calderone può mandarti in corto circuito le papille gustative, un po’ come una manciata di wasabi. Tuttavia i protagonisti di queste storie hanno qualcosa di morbido e dolce. Usano Tinder, ma sono cresciuti coi film Disney, fumano come dei gangsta, ma non sanno costruire un mobile ikea senza fare pasticci. Sono dei teneri e simpatici orsetti gommosi al wasabi.

WEB* FBIGBehanceDogbuddy (!)