5×1 #104
*GIOVANNI COSTA

by Redazione DATE*HUB

5 illustrazioni raccontate

Nuovo appuntamento con 5×1 – 5 opere x 1 artista, la rubrica dedicata ad artisti, illustratori e creativi talentuosi che, di volta in volta, si presentano ai nostri lettori con cinque illustrazioni raccontandocene la storia, le tecnica e tutte quelle curiosità “dietro il foglio… o lo schermo”.
Oggi conosciamo Giovanni Costa.

Ecco me Giovanni racconta Costa: «Nasce a Piacenza nel 1985. Ciononostante non se ne vanta. Frequenta il Liceo Artistico e successivamente la Scuola del Fumetto di Milano, più che altro per poter prendere il treno tutti i giorni. Lavora brevemente nell’animazione, ma poi si rende conto di trovarsi più a suo agio quando i disegni stanno fermi. Non ha ancora deciso se vuole fare il fumettista o l’illustratore, quindi fa entrambe le cose. Quando disegna tiene la musica molto alta. Perlomeno così gli ha detto sua zia, che vive a 30 km da lui.»

Amo citare a memoria Paura e Delirio a Las Vegas soprattutto quando devo ordinare delle scarpe da golf.

“Giudichi forse me dalla grandezza? Non dovresti farlo…” Infatti io sono due metri, ma sono completamente innocuo.

Ho provato a rendere il mio stile un po’ più kawaii, so che alle ragazze piace. Non è servito.

Qui volevo semplicemente disegnare dei pesci.

Questo è il mio omaggio ai Black Sabbath e a tutto quell’immaginario anni 70 di pischedelie, galassie, fantasy, satanismo e Frank Frazetta. Ma con l’Estathé invece delle droghe.

WEB* INSTAGRAMBEHANCEFACEBOOK