5×1#96
*NAZANIN RASTAN

by Redazione DATE*HUB

5 illustrazioni raccontate

Nuovo appuntamento con 5×1 – 5 opere x 1 artista, la rubrica dedicata ad artisti, illustratori e creativi talentuosi che, di volta in volta, si presentano ai nostri lettori con cinque illustrazioni raccontandocene la storia, le tecnica e tutte quelle curiosità “dietro il foglio… o lo schermo”.
Ecco a voi la bravissima Nazanin Rastan!

Che si racconta così: «Nazanin Rastan è una illustratrice Iraniana residente in Italia da diversi anni. Si è innamorata del disegno quando era piccola, guardando la nonna dipingere. Nei suoi disegni si ritrovano le ispirazioni che l’hanno accompagnata fin da bambina, un mix tra i fumetti di Tin Tin e le antiche storie iraniane. Disegna con il nome d’arte Mafreshou (portagioie, in italiano), un oggetto tipico di Kerman, la città dove è nata e alla quale è ancora molto legata. Le piace disegnare le persone, specialmente le donne, gli oggetti belli che hanno un significato particolare o dei suoi ricordi.
Le piace disegnare a mano con pennarello o acquarello,  e più recentemente  dà vita ai disegni creando gif. Negli ultimi mesi ha iniziato a esplorare nuove forme di linguaggio, seguendo i nuovi trend della realtà virtuale e aumentata, con la Virtual Painting. Un nuovo modo di disegnare in realtà virtuale che sfrutta strumenti quali Oculus Rift e HTC Vive. L’illustratore è di fatto immerso nello spazio di lavoro disegnando nello spazio tutto intorno a sé in 3D e potendosi letteralmente muovere dentro il disegno.»

Princess Lea
Ho realizzato questo illustrazione nel 2016, Per tutte le persone che amavano Star Wars e per la memoria di Carrie Fisher.
Tecnica mista.

 

Girl in the pan
Ci sono momenti difficili nella vita, in cui dobbiamo accettare il situazione in cui ci siamo. Fatta a mano con acquerello, nel 2017.

Doogh AB ALI
Doogh è una bevanda tradizionale Iraniana e viene bevuta con i piatti più buoni Iraniani. Ab ali è il marchio più buona e famosa di doogh. Questa illustrazione alla mia generazione fa ricordare la nostra infanzia. Fatta a mano con acquerello.

Trying to fit in
Uno delle mie ultime illustrazioni. Alcune volte il mondo diventa molto piccolo per noi ed i nostri sogni.

Lost in the sea
Il mio primo lavoro nella realtà virtuale in 360°. Fatto con oculus rift. Mi piace questo lavoro in particolare perché mi ha aperto gli occhi al  realtà virtuale e ha cambiato il mio immagine rispetto al futuro del illustrazione.

​WEB* mafreshou.com