5×1#81
*DARCO MAL PRÀ

by Redazione DATE*HUB

5 opere raccontate

Nuovo appuntamento con 5×1 – 5 opere x 1 artista, la rubrica dedicata ad artisti, illustratori e creativi talentuosi che, di volta in volta, si presentano ai nostri lettori con cinque illustrazioni raccontandocene la storia, le tecnica e tutte quelle curiosità “dietro il foglio”. È la volta di Darco Mal Prà, illustratore, designer, woodcutter, creativo a più livelli (dal basso underground all’alto fashion) che si muove tra cultura pop e ispirazioni musicali.

Si racconta così: «Sono un illustratore/graphic designer originario dell’entroterra veneziano. Il tempo, la curiosità e le situazioni mi hanno portato a sperimentare con uno svariato range di media diversi, anzi diciamo che fatico a stare su di uno stesso tracciato per più di un progetto consecutivo. Di fatto la mia ricerca artistica si fonda sull’imparare nuovi mezzi d’espressione, portarli al limite e combinarli tra loro, in modo da estendere i miei limiti creativi. Da poco ho iniziato a muovere i primi passi verso l’animazione/motiongraphics, direzione nella quale vorrei infine far riversare il mio bagaglio di esperienze.
Il mio immaginario è basato principalmente sul mio personale senso dell’ironia mescolato alle influenze visive legate alla cultura underground. Nei miei lavori personali cerco di raccontare frammenti di realtà che si trovano spesso al confine tra l’assurdo e il semiserio.»

Teknorilla
Per una cosa o per l’altra, è diventato il mio cavallo da battaglia. Il soggetto è un mesh-up tra un gorilla e gli accessori della cultura rave anni ‘90.
Ho giustificato la cosa inventandomi una leggenda alla base di questo nonsense: “Narrano gli antichi danzatori che solamente chi è pronto ad abbandonare ogni comportamento umano per la scimmia di droga, potrà ambire a diventare la figura mitologica metà uomo e per metà primate noto anche come Teknorilla: a.k.a. the Ape of the Rave”.

Il risultato è una scultura in legno costituita di strati sovrapposti l’uno all’altro e una versione poster dello stesso tracciato vettoriale usato per tagliare a laser i vari pezzi.

Fluffy Steak
Fa parte di un trittico di oggetti realizzati in feltro e imbottiti al loro interno. Il concept è quello di rappresentare degli oggetti dal forte immaginario testosteronico ma giocando per contrasto, ridurli a dei soffici cuscini.

T R A S G R Y
Nasce come poster animato, dove tutto è fermo tranne un elemento che prende vita nel loop animato. Ia situazione è quella dei ragazzetti che fumano uno spinello nel bagno della scuola. Lo stile è di impronta molto fumettistica con zero sfumature di grigio se mi si passa il termine. Mi sono divertito ad inserire un paio di easter egg tra le scritte sugli orinatoi, tipo il numero di un mio amico..spero che qualcuno lo chiami prima o poi, sarebbe divertentissimo.

Hobos x Border Bastard split EP cover
Si tratta del retro copertina di un vinile 7” realizzato per Hobos e Border Bastard. Ci ho messo un sacco a disegnarlo perché per ogni oggetto avevo bisogno di cercare delle reference online ma in compenso ero incentivato a inserire quanto di peggio riuscissi ad immaginare su di un banco da lavoro da garage, dal piede in salamoia all’assorbente usato.

Le Bourgeois Alternatif
è un incrocio iconografico tra un nobiluomo seicentesco e un hipster-poser della contemporaneità. Il ritratto è progettato in forma ovale come scimmiottamento degli antichi cammei. Forse un giorno partorirò anche la controparte femminile da affiancargli.

WEB* darcomalpra.com