5×1#79
*PAOLO BEGHINI

by Redazione DATE*HUB

5 illustrazioni raccontate

Nuovo appuntamento con 5×1 – 5 opere x 1 artista, la rubrica dedicata ad artisti, illustratori e creativi talentuosi che, di volta in volta, si presentano ai nostri lettori con cinque illustrazioni raccontandocene la storia, le tecnica e tutte quelle curiosità “dietro il foglio”. È la volta di Paolo Beghini, un giovane artista veramente da tenere d’occhio!

Ecco come si presenta Paolo: « Non è facile scegliere di fare l’illustratore a Imola, provincia di Bologna: qui tutti sono ingegneri, metalmeccanici, disegnatori tecnici, spesso per grosse multinazionali del packaging. La Packaging Valley, è stata battezzata.
Dopo lo scientifico tecnologico l’ingegnere però non mi andava proprio di farlo. Nonostante la scuola fosse perfetta.
Disegnare. Quello volevo fare, e non una cinghia di trasmissione, o un albero a camme, volevo mettere su carta, matita alla mano, idee, storie, ricordi. Allora è nata la mia volontà di fare l’illustratore. Tre anni all’Accademia di Belle Arti di Urbino, un corso di comunicazione e multimedia a Bologna ed eccomi qua, da qualche mese sul mercato del lavoro come Illustratore.»

Newton.
L’ultimo anno di Accademia, un po’ per non perdere totalmente contatto col mondo tecnico, lessi un mucchio di libri sulla fisica: ‘La teoria del tutto’, ‘Sette brevi lezioni di fisica’, ‘Deviazioni perfettamente ragionevoli dalle vie battute’ ‘La fisica di Feynman’… mi mancava la fisica, insomma. Decisi così di realizzare qualche illustrazione a tema da caricare su Behance (https://www.behance.net/gallery/27548889/Physical) e questa che vi propongo è il buon Newton: “l’attrazione tra due corpi è proporzionale al quadrato della massa…”

Gagarlic
GAG (‘battuta, stronzata’ da Enciclopedia Treccani)+ GARLIC (aglio, nella lingua oltremanica).
Mica si può fare della pubblicità solo per prodotti esistenti… che palle, sempre le solite cose…
Ecco qui il nuovo chewingum all’intrigante gusto all’aglio. Lo mastichi un per un paio di minuti e ti sei liberato la giornata da conversazioni noiose, dai passeggeri sul sedile di fianco, dai parenti logorroici.
Gagarlic.
Prenditi i tuoi spazi!
Official supporter: Jurij Gagarlic

Esteem placebo
Non mi ritengo un persona particolarmente socievole, men che meno social. Purtroppo ho scoperto, mio malgrado, che un po’ social devo sforzarmi di esserlo per fare questo mestiere, quindi un po’ di tempo su Faccialibro mi tocca di passarlo. E tra gattini, video di porn food, attentati, offerte scarpe taglia 49 su Zalando, allerte terremoto, compagne di materna in bikini, foto di bombardamenti… tutto in un unico scroll, mi è salita un po’ di tristezza e ho fatto questa serie di illustrazioni su qualche effetto collaterale dei social.

La Tabachera.
Credo che ogni Illustratore presto o tardi realizzi almeno una dozzina di fittizie locandine del proprio film preferito: Amarcord, regia del buon Federico Fellini.
Ma chi se la scorda la tabachera!

Il peso delle aspettative
Poi si finisce per crescere. Qualche amico si sposa, altri fanno figli, quello lì fa carriera e tu ti senti un po’ schiacciato da aspettative che in fondo non sono poi tue.

WEB* www.paolobeghini.itBehanceFBTWT