FUMETTO
*FUMETTI DAL FUTURO

by Redazione DATE*HUB

Quattro storie di autoproduzione

Fumetti dal Futuro è un documentario concepito come ricerca sull’autoproduzione unita alla passione per un certo tipo di fumetto.
Scritto, girato, post-prodotto e autofinanziato da un piccolo gruppo di amici, nasce dal desiderio di fare qualcosa per il semplice piacere di farla. È stato proiettato nei maggiori festival del fumetto in Italia. Dal debutto al Treviso Comic Book Festival, ha trovato finora spazio al Lucca Comics and Games, Borda Fest, BilBOLBul, Manuscripta, SPINE Temporary Bookstore, MONK di Roma per la serata ColorAnti, Ratatà e Ué festival.

Alessandro Baronciani

Dr. Pira

Do It Yourself nella cultura punk degli anni ’70 era un motto di indipendenza e libertà. Propugnava il rifiuto per le major della distribuzione musicale e preparava il terreno per la nascita di etichette indipendenti. In Italia una sottocultura di questo tipo si respira da anni anche nel mondo del fumetto. Molti autori per rimanere integri e continuare a seguire le proprie inclinazioni hanno lavorato al di fuori della grande distribuzione, producendo in totale autonomia le opere in cui davvero credevano.

Maicol & Mirco

Ratigher

I protagonisti del documentario Ratigher, Maicol & Mirco, Alessandro Baronciani e Dottor Pira sono quattro fumettisti diversissimi tra loro. Tutti e quattro esordienti sul finire degli anni ’90. Tutti e quattro autori di fumetti in controtendenza con le autoproduzioni che circolavano in quel periodo. Attraverso lo strumento dell’intervista, Fumetti dal futuro esplora le loro storie: partendo delle origini, passando attraverso i metodi di scrittura e di disegno, arrivando alle necessità espressive, al rapporto con il lettore e alle motivazioni della scelta di autoprodursi.

Il documentario affronta con ironia e leggerezza quattro carriere, combinando episodi personali dei fumettisti a opinioni più generali sul mondo dell’editoria.
QUI lo shop di Just Indie Comics dove è possibile acquistare il DVD in edizione limitata di 150 copie numerate.