FESTIVAL
*PICCOLO FESTIVAL DELLE DIECI NOTTI

by Valentina Mosè

Lo sai riconoscere il canto delle balene?

Dimmi 10 nomi di scrittrici in 5 minuti e ti dirò chi sei. Punk transgressive, bigotte dalla buona penna, esotiche super partes, non importa che siano best sellers, conta solo il genere all’anagrafe e non quello letterario (no, l’amica tua che scrive haiku su Facebook non vale). Sembra una scommessa facile, eppure in molti si troverebbero in difficoltà, non solo i lettori occasionali. A rinfrescare la memoria dal 29 giugno al 9 luglio al Bibliobar di Roma viene in aiuto il Piccolo Festival delle Dieci Notti con un tema tutto al femminile, “Il canto delle balene. I suoni profondi della letteratura femminile”.

8 luglio, letture dalle poesie di Alda Merini

Anche per questa III edizione del festival il format rimane invariato e per dieci notti, a partire dalle ore 20.30, prima si legge e poi alle 21.30 comincia il concerto, in un’atmosfera intima che, da un lato, gode della maestosa vista di Castel Sant’Angelo e, dall’altro, ricorda un raccolto salotto di casa. Le autrici proposte vanno dal mainstream di Elena Ferrante alla follia irresistibile di Alda Merini, passando per nomi cari alla nostra adolescenza come AllendeYoshimoto.

3 luglio, concerto di Agnese Valle

Affianca la letteratura un team di voci sensibili e ricercate. Sul piccolo palco ogni sera si alterneranno: Linda Valori, Ajugata 4tet, Valentina Lupi, Raffaela Siniscalchi, Agnese Valle, Sarah Jane Olog, Francesca De Fazi, Raffaella Misiti e Le Romane, Costanza Alegiani Folkways, Giulia Ananìa Silvia Manco. Letture e musiche sono rigorosamente gratuite, come da tradizione della Federazione Italiana Invito alla Lettura, organizzatore del Piccolo Festival all’interno del più ampio programma di iniziative estive, Letture lungo il fiume.

La sfida al femminile del Piccolo Festival si fa ancora più interessante se si pensa che dietro questa proposta culturale ci sono tre uomini: Lucio Villani, che nel 2015 ha ideato il festival e ne è il direttore artistico, Alessandro Carbone, che seleziona e introduce ogni lettura, e Michele Botrugno, che fa suoi quei brani e li rimanda ogni sera al pubblico con la sua bella voce.

Ce la faranno questi tre coraggiosi a raccontare le donne? Staremo a vedere, visto che il «canto delle balene» è probabilmente il più complesso nel regno animale, ma intanto grazie Piccolo Festival per la letteratura e per la musica.

Artwork del manifesto: Lucio Villani
Sul WEB* tutto il programma: www.piccolofestivaldellediecinotti.it