FESTIVAL
*MI AMI 2017

by Redazione DATE*HUB

Confusi e felici

Anche quest’anno il MI AMI Festival si conferma un appuntamento imprescindibile per gli appassionati della nuova musica italiana. Giunto ormai alla sua XIII edizione, il festival si terrà presso il Cricolo Magnolia dal 25 al 27 maggio confermando anche lo spin off del MI FAI dedicato alle arti visive. 

© Alessandro Sozzi

L’edizione 2017, che festeggia anche i primi 20 anni di Rockit.it, sarà un’edizione speciale con oltre 60 live che si alterneranno sui tre palchi (Palco Dr. Martens, PalcoRizla, Palco Raffles Milano/MI FAI). Tra gli headliner di quest’anno, a fianco dei Baustelle e della Cantantessa per antonomasia Carmen Consoli (cui è dedicato l’hashtag del festival #confusiefelici), si aggiunge Le Luci della Centrale Elettrica che porterà al festival le sonorità del suo quarto disco, Terra, amato da critica e pubblico.

Menzione speciale per il live di Carmen Consoli, che promette di essere un appuntamento unico e imperdibile: un concerto-evento creato appositamente per il pubblico del festival. Tra il tour teatrale “Eco di sirene” e prima dell’inaugurazione della stagione al Teatro Greco Romano di Catania, il 25 maggio Carmen Consoli si esibirà al MI AMI in un live che segna il passaggio tra questi due progetti, un concerto costruito come un fiume in piena, che nasce voce e chitarra e si sviluppa e amplifica lentamente. Giovedì 25 maggio, oltre a Carmen Consoli, saliranno sui palchi del MI AMI anche gli Zen Circus, veterani del festival, il duo folk-rock palermitano Il Pan del Diavolo, la freschezza cantautorale di Lucio Corsi e il racconto di un viaggio dalla Sicilia al Messico sulle note di Dimartino e Fabrizio Cammarata.

© Francesco Prandoni

Ricchissima di sorprese anche la giornata di venerdì 26 maggio, piena di concerti da non perdere: dai Baustelle che portano in giro il loro fortunatissimo “L’amore e la violenza” con concerti sold out praticamente ovunque, a Giorgio Poi, voce dei Cairobi al suo esordio da solista con un album tra Lucio Battisti e la psichedelia, il soul di Davide Shorty, dal rap di Coez, Mecna, Achille Lauro, Maruego, Laioung e Carl Brave x Franco126 alle melodie pop di Colombre fino alla speciale apparizione dei Drink To Me, la prima band di Cosmo.

E ancora, per la giornata conclusiva di sabato 27 maggio: prima e dopo il concerto delle Luci della centrale elettrica, le sonorità pop elettroniche dei Pop X, l’indie-pop romantico dei Canova, il rock italiano dei Management del dolore post-operatorio, il release party di “Azulejos”, il nuovo disco di Populous, i debutti assoluti di Christaux (il nuovo progetto di Clod degli Iori’s Eyes) e Istituto Italiano di Cumbia (capitanato da Davide Toffolo), il punk post-adolescenziale dei casertani Gomma. Da non perdere anche i live di IISO e Les Enfants, che tornano sul palco del MI AMI dopo l’esperienza a X Factor; Margherita Vicario, giovanissima cantautrice nonché attrice per il grande schermo (tra I suoi film Arance e Martello e The Pills – Sempre meglio che lavorare) e Edda, ex voce dei Ritmo Tribale.

Importante conferma, infine, per il MI FAI, il palco dove musica e illustrazione si incrociano in maniera speciale e unica, dove ogni concerto sarà accompagnato da un live painting esclusivo in una performance eccezionale. Fra gli ospiti del MI FAI, Martoz, Marina Marcolin, Giulia Conoscenti, Giorgio Bartocci, Superinternet, Karol Sudolski, Aloha Project, Giò Pastori, Cristina Spanò, Davide Bart Salvemini, Chiara Dal Maso, Vincenzo Filosa.

WEB * miamifestival2017.it