5×1#65
*SARA CIPRANDI

by Redazione DATE*HUB

5 illustrazioni raccontate

Continua su DATE*HUB la rubrica dal titolo 5×1 – 5 opere x 1 artista dedicata ad artisti, illustratori e creativi talentuosi che, di volta in volta, si presentano ai nostri lettori con cinque illustrazioni raccontandocene la storia, le tecnica e qualche curiosità “dietro il foglio”.

foto 02 - SaraCiprandi

Oggi conosciamo Sara Ciprandi, un’artista dallo stile elegante e rétro. Si definisce “un groviglio di boccoli”, pratica yoga e adora la musica elettronica. Nella sua biografia si legge: “Non esce di casa senza rossetto rosso. È un’illustratrice e visual designer di Milano. Specializzata in illustrazioni digitali ed editoriali per blog, magazine e libri. Appassionata di immagini, movimento e colore, dopo essersi laureata in Arti Multimediali presso l’Accademia di Belle Arti di Brera, ha lavorato in diverse agenzie pubblicitarie dove si è occupata della direzione artistica e della realizzazione di contenuti digital e social. Il suo stile è stato influenzato dal mondo dell’illustrazione, arte che ha riscoperto e passione che ha trasformato il suo modo di esprimersi. I colori desaturati, i pattern giapponesi e le texture graffianti prendono vita nei suoi personaggi, tra cui spiccano le sue graziose fanciulle con duri nasi squadrati, morbidi occhi a mandorla, corpi appuntiti e mani sinuose dalle lunghissime dita, un po’ Art Nouveau e un po’ geishe.”

01-Sub

*Sub
Illustrazione realizzata per un articolo del DailyBest. L’intervista ad una ragazza la cui sessualità è basata su dinamiche di dominazione e sottomissione. Ho scelto di rappresentare il tema in tutta la sua piccantezza, raffigurando il detto del bastone e della carota. Per di più il bastone ha le sembianze di un frustino, giusto per non lasciare dubbi. Lei è stata la mia prima fanciulla raffigurata in un contesto “erotico”. Questa illustrazione ha per me un grande valore, perché ha dato un’impronta indelebile al mio stile. Da qui i miei disegni sono diventati un mix fra sensualità ed eleganza.

02-Granny Hair

*Granny Hair
Illustrazione realizzata per un articolo di Beauty Secret Society. Protagonista i tanto amati capelli grigio-bianchi, in “stile nonna”. Capelli molto delicati che bisogna accudire con impacchi e maschere anti-crespo. Da qui l’idea di raffigurare una donna che li coccola e massaggia, con la delicatezza che contraddistingue una suonatrice d’arpa.

03-Paint a picture

*Paint a picture
Illustrazione realizzata per un articolo di Transform Magazin.
L’articolo consigliava 7 idee per impegnare il tempo libero. Una di queste era mettere in moto la propria creatività, dipingendo un quadro.  L’outfit in stile francese era d’obbligo.
La pittrice abbraccia il suo cavalletto, maneggiandolo come se fosse un violoncello. Mi piaceva l’idea di non posizionarla frontale all’opera e rendere il quadro protagonista della scena.
Lo smile esprime la sensazione che si ha quando si finisce un lavoro che ti piace tanto, sorridi.

04-Hipster Santa Claus 

*Hipster Santa Claus
Illustrazione realizzata per l’agenzia Service Plan, che mi ha commissionato una cartolina natalizia che raffigurasse un Babbo Natale in chiave moderna. Pancia e guanciotte sono state sostituite da uno stiloso hipster, con l’irrinunciabile barba bianca.
L’outfit ricorda un completo di Etro, anche se in versione natalizia. E che dire, ecco svelato il motivo per cui disegno sempre e solo donne: se disegnassi uomini, me ne innamorerei ogni giorno.

o5-Mask

*Mask
Illustrazione realizzata per un articolo di Beauty Secret Society, sulle maschere fai da te.
Maschere per ogni tipo di pelle, con ogni tipo di profumo e di ogni tipo di colore. Quando si fanno questi test casalinghi o si è chiusi nella privacy del proprio bagno o si è con amiche che hanno il pomeriggio libero quanto te.
Qui l’idea di rappresentare un gruppo di donne intente a spalmarsi creme sul viso.
E qui è nato il mio stile: dalla palette colori con i suoi toni desaturati, alle mise in stile giapponese con grandi vestaglie che ricordano kimoni, fino ad arrivare ai tratti delle mie fanciulle, con i volti segnati da duri nasi squadrati e morbidi occhi a mandorla, i corpi allungati e appuntiti e le mani fini e sinuose dalle lunghissime dita.
Il perché, non lo so.

*WEB www.saraciprandi.com
FacebookInstagram