EVENTS
* ITALIANISM

by Valentina Mosè

Il design della parola

Web

Conosciamo ormai bene ITALIANISM, conferenza creativa e luogo di incontro della nuova scena visiva italiana, un evento ideato da Renato Fontana, che ne ha realizzate ben due edizioni in un arco di tempo ravvicinatissimo. Un appuntamento ogni 6 mesi a Roma sarebbe già di per sé un incredibile successo se a questo non si aggiungessero i risultati ottenuti che lo rendono a dir poco straordinario: le conferenze di ottobre 2015 e di maggio 2016, oltre a riunire un numero impressionante di partecipanti, sono riuscite nell’obiettivo di tracciare un quadro della migliore produzione contemporanea e di creare un network di risorse ed energie condivise attorno ad essa.

renato1b

Renato Fontana, ideatore di Italianism

Come le precedenti, anche questa terza edizione si terrà nella ex Caserma Guido Reni, all’interno della programmazione dell’Outdoor Festival, e punterà sui valori dell’eccellenza ideativa ed esecutiva, della reputazione e della capacità di competere con il panorama internazionale dei talenti creativi italiani, la cui recente dispersione geografica ha prodotto un fenomeno interessante di contaminazione progettuale e di ibridazione di metodo, per cui diventa corretto parlare di “Made by Italians” più che di “Made in Italy”.

prendi_la_parola

Il Design della Parola è il tema portante che verrà affrontato.
Il programma prevede una riflessione sul rapporto tra testo e immagine nella società contemporanea: un esperimento verbale e visuale, in cui parola e design si ispirano reciprocamente, grazie al contributo di esperti di scrittura e di artisti/professionisti della creatività. Italianism per questo importante progetto ha ottenuto il patrocinio dell’Accademia della Crusca, nonché la collaborazione della Direzione Generale per la Promozione del Sistema Paese (MAECI – Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale).

italianism_3_area

L’area in cui si terrà la conferenza creativa di ITALIANISM.

La conferenza creativa, cuore pulsante dell’evento, si terrà il 22 ottobre e vedrà dibattere dal vivo, tra gli altri, Cosmo (cantautore/musicista elettronico), Monica Fabris (Presidente di Episteme, filosofa e ricercatrice), Amir Issaa (rapper italo-egiziano, impegnato nel sociale), Nicola Lagioia (scrittore, Premio Strega 2015), Giuseppe Patota (linguista, professore ordinario dell’Università di Siena), Patrizia Ravaioli (amministratore dell’Ente strumentale alla Croce Rossa Italiana) e Valentina Parasecolo (giornalista RAI e reporter di Petrolio). Ognuno dei relatori sceglierà e condividerà con il pubblico 10 parole importanti per l’Italia, per l’italiano e per gli italiani nel mondo.

partecipanti_italianism

Patrizia Ravaioli, Valentina Parasecolo e Nicola Lagioia

Alla conferenza si affiancherà la mostra di Italianism, con ben 90 poster realizzati in collaborazione con i partner tecnici (ADCI – Art Directors Club Italiano • ARF! Festival di storie, segni & disegni, Roma • Artithesi, Scuola di creatività digitale, Roma • Betterpress Lab, laboratorio di stampe a caratteri mobili, Roma • C41 Magazine • IED – Istituto Europeo di Design Roma • ISIA – Istituto Superiore per le Industrie Artistiche, Urbino• Lettering da, network creativo • La Scuola Open Source, Bari), come commenti visivi delle parole selezionate dai relatori.

amir_issaa_ph_klizia_2

Amir Issaa

Ma se il clou è il 22 ottobre, il progetto collettivo online è già partito.
Fino al 13 ottobre, infatti, designer, illustratori, fotografi e creativi di tutto il mondo sono invitati a interpretare con un contributo visivo originale e in modo del tutto personale dieci parole selezionate dall’Accademia della Crusca. I venti lavori ritenuti di eccellenza da una giuria qualificata verranno esposti durante la conferenza sotto forma di poster.

italianism_maggio_2016

II edizione di Italianism // maggio 2016

Come se tutto questo non fosse sufficiente, nella giornata di sabato sarà possibile assistere a esperimenti tipografici tra lettering e gastronomia, con una sorprendente interazione dal vivo tra ingredienti, file, operatori e artisti all’interno di Design del Cibo/Analogic 2.0. Contemporaneamente, Imago, magazine di cultura visuale, creativa e contemporanea italiana sarà in distribuzione gratuita nell’area dell ex Caserma con un numero speciale interamente dedicato ad Italianism.
L’editoriale, arricchito da contributi di personaggi e studiosi di provenienza molto varia, recita così: “Dal più, il meno. La creatività salverà l’estinzione del genere umano?”.
Vien proprio voglia di rispondere “Sì” a guardare lo scenario che ci racconta ITALIANISM.
Appuntamento al 22 ottobre per trovare una risposta.

WEB* www.italianism.it 

Per partecipare a Dieci Parole (fino al 13 ottobre): http://italianism.it/dieciparole/