5×1#27
*MISSTENDO

by Redazione DATE*HUB

5 illustrazioni raccontate

Continua su DATE*HUB la rubrica dal titolo 5×1 – 5 opere x 1 artista dedicata a creativi talentuosi che, di volta in volta, si presenteranno ai nostri lettori con cinque illustrazioni raccontandoci “la storia, i come e i perché” a ognuna di queste correlata.

fotohub

Oggi è il turno di Misstendo che si racconta così per noi: «Mi chiamo Francesca Popolizio ma mi firmo Misstendo. Non so se sia una scelta furba o meno avere uno pseudonimo nel 2015 ma ormai è andata così e soprattutto mi sta simpatico. Lavoro col disegno in maniera molto sporca, mi piacciono gli oli e li uso mescolati a qualsiasi altra tecnica, soprattutto su carta. Il computer mi aiuta ad avere più pulizia anche se ogni tanto medito di passare alla colorazione digitale. Purtroppo per ora sono troppo legata alla modalità analogica e paradossalmente con la tavoletta grafica sono molto più lenta. Per farla breve, per descrivere il mio mondo disegnativo userei queste cinque parole: malinconia, sporco, fiabesco, grottesco e ricordo.»

distanze_hub

Di/stanze* È un progetto che è nato per la Biennale del disegno di Rimini -circuito Open- ospitata nello spazio Lab37 (fucina, spazio espositivo e punto vendita del brand Clarknova Street lab). Il progetto è diventato un libricino autoprodotto, costituito da una ventina di finte polaroid e da una breve storia a fumetti. Volevo parlare di nostalgia e di lontananza (nello spazio e nel tempo) dai luoghi che ho vissuto.

ivo_hub

Ledo Ivo: un poema que non existe* Costruito sulla base della poesia di Juan Carlos Mestre, Cavalo Morto, dedicata alla poetica del poeta brasiliano Ledo Ivo, è un progetto personale. Questa è l’altra faccia della mia produzione artistica: non solo segno a matita ma anche colore. Le immagini sono collage realizzati con carte che preparo usando colori ad olio.

intestinohub

Rosole* Questa in realtà non è un’ illustrazione, sto barando. Questa è una vignetta contenuta in un piccolo fumetto ospitato sulle pagine di Fame Fanzine, “A silly fanzine about food” come lo presentano Alessandra De Cristofaro e Irene Rinaldi (madrine del progetto). In questa immagine si vedono due mie passioni, il disegno anatomico e il cibo.

sofiahub

Sofia* Questa è Sofia, una ragazzina che mi sta simpatica e che spero diventerà una storia. Per ora si aggira e fa cose in questi ambienti fatti di collage e olio. Qui ad esempio si è addormentata mentre leggeva il diario personale della zia quando aveva la sua età. Lo aveva trovato in soffitta.

scheletro_hub

La donna scheletro* Un’immagine del progetto illustrato inedito La donna scheletro, una fiaba che ho trovato su un libro di Clarissa Pinkola Estés. Mi piacciono molto le fiabe soprattutto le versioni più grottesche e surreali. Le uso spesso come punto di partenza per i miei progetti.

WEB* www.behance.net/misstendo