DATE*HUB TRIPPIN’
*BERLINO

by Amalia Caratozzolo

Una città che ti avvolge!

1

La prima volta che sono stata a Berlino sono rimasta letteralmente folgorata. Così, ogni volta che posso, è lì che amo rifugiarmi. Berlino ha qualcosa di magico, una strana energia che la avvolge. Se poi la tua stanza affaccia sul fiume nel quartiere di Kreuzberg, tutto assume un’atmosfera decisamente mistica.

2
3

Quello che più mi piace di questa affascinante città è che nasconde luoghi magici, botteghe di artigiani, negozi stravaganti, semplici vetrine, che hanno molto da raccontare. Una banale passeggiata può trasformarsi in un’emozione unica, quando si incappa per esempio, e per pura casualità, nella bottega di un artigiano, un miniaturista, una persona meravigliosa ed estremamente sensibile, di una delicatezza fuori dal tempo.

4
5
6

Un luogo pieno di miniature, che rivelano storie, ma solo se osservate con attenzione. Pezzi di vita ricostruiti o immaginati. Tra le tante meraviglie, un vero e proprio cinema con tanto di schermo illuminato e di sonoro, un caffè che nasconde una donnina mentre si spoglia alla finestra.

8
9
10
10A

Da brava amante del kitsch, come non soffermarmi sulla vetrina di un popolare negozio di dischi e su alcuni locali con una propensione al kitsch davvero impressionante?
In questa città multiculturale si respira una gran libertà di espressione. C’è molta attenzione alle sottoculture di qualsiasi genere. Solo a Berlino ho visto un passante, lasciare ben dieci euro a un artista di strada che si era magistralmente esibito.

11
12
13
15
16

E ancora: bellissimi studi di tatuaggi, tantissimi mercatini e boutique dell’usato da diventare pazzi, uno strano luogo fluorescente dove si usa giocare ad un gioco bizzarro che sinceramente non ho ancora capito esattamente come funzioni! Credo si tratti di una specie di lotta con dei fucili che sparano vernice fluo 🙂

18
19
20
21
23

Pub a sfondo orrorifico con wc al posto delle sedie e un’aria spettrale e decadente. E infine barbieri – killer, negozi di streghe…e chi più ne ha più ne metta!

24
25
27
28
29

I muri di Berlino parlano da soli, arricchiti ed abbelliti da interventi di street artists di tutto il mondo. Tra un buonissimo hörnchen e un altro si può ammirare un fantastico pezzo di Blu! L’ hörnchen è il tipico cornetto tedesco, di una bontà indescrivibile… come il pane, di cui vado pazzaConsigliatissimo!

30
31
32

Come non spendere, poi, qualche parola sulla mitica Beate Uhse, la signora tedesca che inventò i Sexy Shop. Dal suo nome, l’omonimo museo erotico, tappa assolutamente consigliata, che offre un archivio storico pazzesco con del materiale davvero di qualità. Vi consiglio vivamente di farci un salto e di curiosare sulla vita di quest’incredibile donna. Ѐ un personaggio meraviglioso!

36
37
38
39

Per me, di notte, tutte le città hanno un fascino particolare, ma a mio avviso Berlino è decisamente unica! Una sera decido di andare all’SO36. Come non mettere piede in un luogo storico dove hanno suonato, tra gli altri, personaggi del calibro di Robert Smith, The Cure, Dead Kennedys o Einstürzende Neubauten? E la fortuna mi fa ritrovare in una serata organizzata proprio dagli Einstürzende!!! Per l’occasione avevano preparato delle postazioni interattive con delle percussioni dove la gente poteva liberamente mettersi a suonare.
La partecipazione è stata totale, tutti, ma dico tutti, eravamo lì a strimpellare. Ѐ’ stata una serata bellissima, coinvolgente, di cui conservo un ricordo magico. Berlino riesce sempre a sorprenderti! Naturalmente questo è solo uno spaccato della città… ci sarebbero ancora tantissime cose di cui parlare e tantissime altre da vedere. Ed è per questa ragione che ci tornerò prestissimo!

40
41
42

E per quelli con un animo un po’ dark – romantico… presto un reportage dei cimiteri di Berlino!

Infine, di realtà artistiche a Berlino ce ne sono davvero moltissime. Vorrei però citare alcuni miei amici e professionisti italiani davvero in gamba, che vivono e lavorano in loco.

43

Cara Dani INK, appassionata di stampa artigianale e di linocut! Le sue manine sfornano di continuo bellissimi timbri in miniatura. Collabora con il fantastico spazio Kunst Kabinet 451.

45

E poi Maurizio Vitale con il suo progetto musicale Lolita Terrorist Sounds