CINEMA
*CHILD 44

by ChickenBroccoli

Dalla carta alla pellicola

locandina child 44

Eccomi, sono ChickenBroccoli e sono andato a vedere in anteprima Child 44, un film che mi piaceva già dal titolo, infatti ogni volta che c’è un numero in un titolo io lo archivio nella mia rubrica mentale perché voglio arrivare più in là possibile con i titoli di film coi numeri. A partire dal The One, passando per 9 settimane e 1/2, Ocean’s 12, 21 grammi, 28 giorni dopo e via dicendo. Per ora sono arrivato a 120 giornate di Sodoma… ok sto dando i numeri).

Child 44, volessimo usare le parole del comunicato stampa, potrebbe essere riassunto così:

Child 44 – Il bambino numero 44, adattamento cinematografico dell’omonimo bestseller di Tom Rob Smith, è un avvincente thriller ambientato nella Russia stalinista del 1953. Leo Demidov (Tom Hardy), orfano diventato eroe di guerra, è un superbo prodotto del sistema Sovietico. Demidov ha fatto carriera nell’MGB, il servizio di sicurezza nazionale dello Stato, fino a diventare uno degli investigatori di punta delle attività dei dissidenti. Quando Leo e il suo sadico collega, Vasil (Joel Kinnaman), riescono a catturare la presunta spia Anatoly Tarasovich Brodsky (Jason Clarke), il “traditore” fa il nome della moglie di Leo, la bella insegnante Raisa (Noomi Rapace), come parte del gruppo di cospiratori.

Costretto ad indagare sul presunto tradimento di Raisa, Leo si occupa anche del caso di un ragazzino trovato senza vita sui binari del treno. Nonostante tutti gli indizi facciano sospettare che si tratti di un omicidio, Leo descrive questa morte come un incidente al padre del piccolo, l’agente dell’MGB Alexei Andreyev (Fares Fares), perché, secondo i dettami del regime stalinista, “Non ci sono crimini in Paradiso”. 

Quando Leo si rifiuta di denunciare sua moglie, un comandante dell’MGB, il Maggiore Kuzmin (Vincent Cassel), confina la coppia nella tetra città industriale di Volsk. Costretti in un’angusta stamberga ed emarginati da tutti, Leo e Raisa scoprono che decine di altri ragazzini sono stati vittime di orribili incidenti vicino ai binari della ferrovia in circostanze pressoché identiche a quelle del figlio di Alexei. I due uniscono le forze con il capo della Polizia del luogo, il Generale Nesterov (Gary Oldman), e riescono a fare furtivamente ritorno a Mosca per raccogliere indizi sul caso, prima di risalire all’identità del killer, il mansueto operaio Vladimir Malevich (Paddy Considine). 

Nel tentativo disperato di tenere sotto controllo il suo ex collega, Vasili, sempre più psicotico, cerca di fermare Leo e Raisa prima che catturino il killer di bambini, che non ha collocazione nella società comunista concepita da Stalin, in cui non dovrebbero essere commessi crimini. Alla fine, solo uno tra l’eroe, il pedofilo e il burocrate sopravvivrà allo spettacolare duello all’ultimo sangue nella foresta. Nonostante le vittime e i danni occorsi, lo Stato Sovietico rimarrà comunque immune alle verità scomode di Leo. 

Child 44 – Il bambino numero 44 è diretto da Daniel Espinosa (Safe House – Nessuno è al sicuro, Snabba Cash). La sceneggiatura è stata scritta da Richard Price (Clockers, The Wire), ed è basata sull’omonimo romanzo di Tom Rob Smith. Il direttore della fotografia è Oliver Wood (The Bourne Ultimatum – Il ritorno dello sciacallo, The Bourne Supremacy), mentre le scenografie sono a cura di Jan Roelf (Fast & Furious 6). Pietro Scalia e Dylan Tichenor (Zero Dark Thirty) si sono occupati del montaggio del film. Jenny Beavan, Premio Oscar nel 1986 per A Room with a View, ha scelto i costumi della pellicola. Il compositore della colonna sonora è Jon Ekstrand (Snabba Cash).

Child 44 – Il bambino numero 44 è prodotto da Ridley Scott, Michael Schaefer (Exodus: Dei e Re) e dal Premio Oscar Greg Shapiro (The Hurt Locker, miglior film nel 2009) ed è ispirato a una spaventosa vicenda realmente accaduta, sullo sfondo dello spietato sistema stalinista. 

Andrej Romanovič Čikatilo è stato un serial killer russo, soprannominato il Mostro di Rostov, accusato dell’omicidio di 53 donne e bambini fra il 1978 ed il 1990.  In quel tempo, nell’URSS, i crimini come quelli commessi da Čikatilo erano censurati e reputati come “comuni solo nelle edonistiche nazioni capitaliste”, anche per questo Čikatilo fu arrestato solo nel 1990. Confessò oltre 50 omicidi, fu condannato a morte e giustiziato nel 1994.

Capito come? Praticamente hanno unito storia vera veramente di atroce serial killer (quello di Rostov) con fiction di investigatore (interpretato da un Tom Hardy in versione accento russo marcatissimo, che purtroppo se ne va nel doppiaggio) che cerca di catturare questo spietato assassino. Ci riesce? Ma che domanda è? Volete davvero che vi spoilero il finale?

Anche questa volta ho diviso l’articolo in due, questa parte su DATE*HUB serve a spiegare un po’ la trama e a mettere il trailer e a dirvi che il film esce il 30 e che vale la pena vederlo, mentre dall’altra parte, cioè sul beneamato sito che tutti leggiamo almeno due volte al dì ore pasti, chickenbroccoli.it, ho fatto la critica spassionata del film, ovviamente piena di gif di Tom che guarda in maniera sensuale le lettrici. Quindi cliccate con fare bolscevico ma anche libertario QUI e andate a leggere. Ma non prima di aver visto tutta questa quantità imbarazzante di foto che ora vi metto gentilmente offerte dall’ufficio stampa che non vedo perché se me ne mandano 40 io non devo metterne 40, comprese quelle belle del making of.

CH44_D1-568.CR2CH44_D56-16172.CR2
CH44_D3-1214.CR2CH44_D6-2157.CR2CH44_D10-2558.CR2CH44_D1-496.CR2
CH44_D51_52-14743.CR2CH44_D4-1725.CR2CH44_D7-2272.CR2
CH44_D8-2323.CR2CH44_D14_15-3277.CR2CH44_D10-2640.CR2
CH44_D16-3406.CR2CH44_D18-3950.CR2
CH44_D20-4476.CR2CH44_D21-4549.CR2CH44_D21-4703.CR2
CH44_D22-4917.CR2CH44_D24-6068.CR2
CH44_D22-5033.CR2CH44_D29-7610.CR2CH44_D29-7688.CR2
CH44_D45-13005.CR2CH44_D29-7714.CR2CH44_D32_333-8753.CR2
CH44_D32_333-8910.CR2CH44_D43_44-12271.CR2CH44_D47_48-13416.CR2
CH44_D29-7969.CR2CH44_D54-15227.CR2CH44_D57-16469.CR2Child 44_D71_189.CR2CH44_Hybrid-13709.CR2
CH44_D53-14887.CR2CH44_D2-776.CR2CH44_D21-4604.CR2CH44_D57-16372.CR2CH44_D59-17125.CR2CH44_D3-1025.CR2
CH44_D26-6631.CR2CH44_D26-6720.CR2

E ovviamente non scordiamoci il trailer!

WEB* child44-ilfilm.it