5×1#5
*DAVIDE BONAZZI

by Redazione DATE*HUB

5 illustrazioni raccontate

Continua su DATE*HUB la nuova rubrica dal titolo 5×1 – 5 opere x 1 artista dedicata a creativi talentuosi che, di volta in volta, si presenteranno ai nostri lettori con cinque illustrazioni raccontandoci “la storia, i come e i perché” a ognuna di queste correlata.

portrait

Oggi è il turno di Davide Bonazzi, che si racconta così per noi: «Vivo e lavoro a Bologna, dove sono nato trent’anni fa. Dopo il liceo classico e una laurea in Lettere moderne ho seguito la mia passione per il disegno frequentando lo IED a Milano e l’Accademia di Belle Arti a Bologna. Amo l’illustrazione concettuale perché mi dà la possibilità di raccontare storie con una singola, sintetica immagine. Non mi considero un artista ma semplicemente un comunicatore visivo, e uno a cui piace da matti disegnare.»

1

* Mi capita di lavorare molto più spesso per gli Stati Uniti che per l’Italia. Da europeo vedo gli USA come un Paese di grandi opportunità, ma anche di contraddizioni e incertezze. Questa illustrazione esprime bene il concetto. L’ho realizzata per una copertina del Columbia University Magazine. Il soggetto era la scomparsa di alcuni documenti importanti dagli archivi di Stato degli USA.

2

* Questa immagine è stata premiata al concorso Tapirulan 2013. Il tema era “Eden”. Ho pensato ad Adamo ed Eva come due disoccupati a seguito della chiusura della Eden S.p.A. L’ispirazione mi è venuta un giorno di agosto, mentre giravo per la città semideserta, fra negozi chiusi e strade vuote.

3

* Un’illustrazione che ho fatto per Il Sole 24 Ore sulle migliori app per il risparmio nella vita quotidiana. Mi sono divertito a disegnare tutti quei vegetali nello smartphone-banco frutta. Quando li riguardo mi viene sempre in mente il disco che ascoltavo mentre disegnavo, In Rainbows dei Radiohead.

4

* Capita raramente di mandare un’email a un art director del Boston Globe e di vedersi assegnare un incarico pochi minuti più tardi. È nata così questa illustrazione, che parla della detenzione degli adolescenti nelle carceri americane. Memo: se si vuole il weekend libero, non spedire email promozionali il venerdì sera.

5

* Recentemente l’artzine francese Picturalis mi ha chiesto di illustrare l’evento a mio giudizio più significativo del 2014. Ho scelto la fine dell’embargo degli USA nei confronti di Cuba. Quando disegno mi piace ascoltare musica o più spesso film e documentari. A volte penso che il mood delle mie illustrazioni sia influenzato da quello che ascolto in quel momento. In questo caso sono stati miei compagni di viaggio i film Soul Kitchen e Nebraska.

WEB* www.davidebonazzi.com