5×1#2
*ELISA MACELLARI

by Redazione DATE*HUB

5 illustrazioni raccontate

Continua su DATE*HUB la nuova rubrica dal titolo 5×1 – 5 opere x 1 artista dedicata a creativi talentuosi che, di volta in volta, si presenteranno ai nostri lettori con cinque illustrazioni raccontandoci “la storia, i come e i perché” a ognuna di queste correlata.

Portrait_03_500px

Oggi è il turno di Elisa Macellari, che si racconta così per noi: «Mi chiamo Elisa, sono un’illustratrice italo-thailandese nata a Perugia e di base a Milano. Dopo aver fatto vari lavori legati all’Arte Contemporanea sono felicemente approdata all’Illustrazione a cui dedico tutto il mio tempo e la mia passione. Poco capace di raccontare a parole i miei pensieri, ho deciso di visualizzarli, cercando di trovare nella mia professione utilità sociale e ricerca estetica. Amo i colori, gli animali selvaggi, la giungla, le creature misteriose, gli oggetti strani e la zuppa tom-yum

02_Elisa_Macellari_Nurant
Nurant* Una delle sfide più divertenti che mi è capitata di recente è stata quella per Nurant magazine. Mi è stato chiesto di raccontare l’educazione (o diseducazione) sessuale. Senza troppe parole, questo è il risultato. Colonna sonora: FKA, Water me.

03_Elisa_Macellari_Drew
Drew* «Hey! Looking for fun?» – «Fun?» – «R u looking for fun?»; Grindr è aperto da nemmeno un minuto e lo smartphone continua a trillare. Cinque messaggi che diventano otto, poi dieci, undici, tredici.” Dall’articolo di Francesco Dama Zini, con mia illustrazione, per Drew editorial #03.

04_Elisa_Macellari_Karimoku
Karimoku* La ditta giapponese di design Karimoku New Standard mi ha chiesto di realizzare l’immagine dell’invito alla mostra “Kitchen Library 02”. Un’illustrazione con una serie di oggetti legati alla quotidianità e alla convivialità che fossero preludio all’esperienza reale della mostra. Lo showroom milanese è diventato per una settimana un accogliente punto di sosta in cui si “vivevano” i mobili e si gustavano le ricette degli Arabeschi di latte.

05_Elisa_Macellari_MaxMuseo
m.a.x. museo* Ho avuto la fortuna di partecipare alla mostra ispirata al lavoro di Lora Lamm al m.a.x. museo di Chiasso. Per l’occasione ho conosciuto la pimpante ultra-ottantenne con una esperienza esemplare nella grafica e nella illustrazione. Uno dei poster che ho creato ripensava alle iconiche donne con il cappello della Lamm. Con un aggiornamento: gli hashtag sull’idea di Donna.

05_Elisa_Macellari_Nobrow
Nowbrow* Come può essere visualizzato il silenzio? Un gruppo di animali nella giungla, con il loro device tecnologico in standby. Tutto immobile e calmo. Il numero 9 del magazine inglese Nobrow ha ospitato il mio racconto.

WEB* elisamacellari.com