EXHIBITION
*TATOUEURS, TATOUÉS

by Siriana F. Valenti

Tatuaggio in mostra come un’opera d’Arte

Forma artistica, segno di appartenenza tribale, codice segreto, messaggio privato o sociale che sia, il Tatuaggio rappresenta un linguaggio universale e universalmente riconosciuto nei secoli e nelle terre più disparate del nostro pianeta.

Amburgo 1966 - Photo, schwarz-weiß © Courtesy Herbert Hoffmann and Galerie Gebr. Lehmann Dresden-Berlin

Amburgo 1966 – Photo schwarz-weiß © Courtesy Herbert Hoffmann and Galerie Gebr. Lehmann Dresden-Berlin

Dal Giappone del diciassettesimo secolo di Hokusai e Kuniyoshi all’America nativa degli Iroquois e Acolapissas, dall’Europa di 4500 anni fa con la mummia Ötzi e poi con Giulio Cesare all’Oceania dei Maori, dall’estetica Chicana ai Derung cinesi e fino ad arrivare ai nostri giorni: Parigi celebra il Tatuaggio con una mostra interamente dedicata a questo mondo.

Tradizionale giapponese - © Tatttoo in Japan

Tradizionale giapponese – © Tattoo in Japan

Ritratto di donna algerina - © Marc Garanger - Collezione dell'artista

Ritratto di donna algerina – © Marc Garanger – Collezione dell’artista

Nelle sale del Musée du Quai Branly saranno esposte, dal 6 maggio, 300 opere storiche e contemporanee tra fotografie, oggetti d’epoca, memorabilia e veri e propri prototipi che riproducono parti del corpo umano, appositamente tatuati per l’occasione dai Maestri di questa antica Arte, come Tin-Tin (Francia), Horiyoshi III (Giappone), Filip Leu (Svizzera), Jack Rudy (USA), Xed LeHead (UK) e Chimé (Polinesia).

Tatuaggio su braccio maschile - © musée duquai-Branly - photo Thomas Duval

Tatuaggio su braccio maschile – © musée du quai Branly – photo Thomas Duval

Pacheco © musée du quai Branly - photo Claude Germain

Pacheco © musée du quai Branly – photo Claude Germain

La curatela della mostra è affidata al duo Anne & Julien, fondatori e direttori della rivista HEY! modern art & pop culture che, per l’occasione, si sono avvalsi di Tin Tin in qualità di consulente artistico.

1930-35 - Processo di scarificazione - © musée du quai Branly

1930-35 – Processo di scarificazione – © musée du quai Branly

Shige - © musée du quai Branly - photo Claude Germain

Shige – © musée du quai Branly – photo Claude Germain

Info* www.quaibranly.fr

Matt Davis - © musée du quai Branly - photo-Claude Germain

Matt Davis – © musée du quai Branly – photo-Claude Germain

© Gdalessandro - ENSP

© Gdalessandro – ENSP

Foto di apertura: Una donna Kalinga tatuata – © Jake Verzosa – Collezione dell’artista

affiche_tatoueurs_tatoues