DATE*HUB QUIZ#20
*ALICE BENIERO

by Sebastiano Barcaroli

L’Alice di bianco vestita

mamma_web

Recita il vecchio adagio “un libro non si giudica dalla copertina”. Ebbene, è falso.
Lo dimostra il lavoro, assolutamente unico nel panorama italiano della grafica editoriale, di Alice Beniero, illustratrice e Art Director di ISBN, una casa editrice che deve (quasi) tutta la sua celebrità alle grandi capacità artistiche e grafiche di Alice. Sin dagli esordi le copertine della ISBN sono saltate all’attenzione di lettori e addetti ai lavori per la loro potentissima linea grafica: un incredibile minimalismo (si cominciò con copertine interamente bianche con il codice a barre al centro – l’ISBN, appunto – a fare bella mostra di sé),  mai “semplicistico”.

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

La grafica è una cosa seria ed essere minimali senza apparire banali, immediati senza essere ridondanti, originali senza risultare incomprensibili sono le “missioni possibili” che un Art Director deve sempre tenere a mente. Alice è riuscita, copertina dopo copertina, a rendere uniche le copertine della ISBN, sempre diverse eppure attraversate da una sottile linea rossa (il rosso sembra essere il suo colore prediletto) che le lega in un unicuum grafico e stilistico ammirevole.
Ho fatto ad Alice, da ammiratore sincero, quindici domande che mi sono passate per la testa quando, girando per le librerie, finisco sempre, e voglio dire sempre, con un libro ISBN in mano e so che il 99% di quell’acquisto è dovuto alla copertina; ho saltato solo una domanda, che le faccio ora: “Ma come fai? Come fai con tre elementi a comunicarmi un mondo intero? Dimmi il tuo segreto…”
Buona lettura, intendo dei libri ISBN ovviamente…

IMG_3974

Disegno per passione o disegno per lavoro?
Si inizia per passione, e se è un esercizio quotidiano è un bisogno che diventa lavoro. Il lavoro è la somma delle esperienze e la passione una costante di fondo.

covers

Prima di fare una copertina, leggere tutto il libro o farsi ammaliare dal titolo?
Solo in rarissimi casi mi è capitato di leggere l’intero libro. Generalmente chiedo all’editor di selezionarmi una parte del libro in modo da poter leggere i passaggi fondamentali, parallelamente faccio una ricerca sul materiale iconografico legato al titolo, all’autore, alle edizioni già uscite all’estero.
Se il titolo è particolarmente evocativo questi passaggi vengono meno, ma non è molto il tempo dedicato a questa fase, preferisco dedicare tutto il tempo necessario allo sviluppo dell’idea.

caccia_orso

Misure al milllimetro o “occhiometro”?
Nelle bozze prendo le misure a occhio, quando il file di lavorazione inizia a essere associato a parole come “esecutivo”, “definitivo” e “ok” ci metto precisione.

SKIPPY_110x178_04.inddvite_pericolose_piatta
SPECIAL_goffratura

Singolare o plurale?
Plurale, dicono le altre.

copertinaleone_cagnolino
cane_pompieri

Topolino o Paperino?
Pippo. Yuk!

ALTA_DEFINIZIONE.indd

La copertina o il contenuto?
La copertina, ma se il contenuto non soddisfa le aspettative ci resto male. E penso che in fondo di quella bella copertina se ne poteva fare a meno.

pietre

Editoria di carta e inchiostro o futuristici e-book?
Penso che il libro futuristico sia il prodotto di un tipo di autore che ancora non esiste, mi affascina molto. Per adesso vedo l’e-book come una scelta pragmatica. È buffo perché è un oggetto che non ha ancora avuto un grande sviluppo nel nostro Paese e già viene visto come obsoleto.

foglio macchina 1
vinili
foglio macchina 2foglio macchina 3

Nord Italia o Sud Italia? O direttamente all’estero?
Generalmente quando sono in un luogo vorrei essere da un’altra parte. A rigor di logica, non a Milano.

LAYOUT COFANETTO_per piatta
SPECIAL_goffratura_02

Uomini paperback o uomini rilegati?
Paperback: li porti dove vuoi e li scambi con le amiche

IO SONO FEBBRAIO.indd

Lavorare in solitaria o gruppo che si scambia le idee?
C’è un tempo per il lavoro di gruppo e uno in solitaria per interiorizzare e sviluppare le idee. Poi si torna dal gruppo con le birre.

uomo_dio

Disegnare su un muro o passarci attraverso?
Disegnare una porta e passarci aprendola. Se preferite la finestra disegno anche la scala.

RITRATTO DI F_ESECUTIVO.inddGen_A_piatta

Minimalismo o colpo nell’occhio?
Less is more.

marzo_2014

Sulla faccia prodotti di bellezza o solo l’aria?
Di questi tempi un passamontagna.

luglio_2014_print
luglio_2014_saul-bass

Case editrici indipendenti o grandi gruppi editoriali?
Indipendenti, ma se potessi avere anch’io un laghetto terrei in grande considerazione il parere delle carpe durante le riunioni. Sempre pronte a cogliere l’attimo, loro.

commissariato_web

Cani o gatti?
Bau

BIO* Nata nel 1981 trascorre la sua infanzia tra Mestre e Venezia. Attratta dal potere delle storie, le disegna fin da bambina. Si trasferisce a Milano e si laurea in Design della Comunicazione. A Pisa lavora per La Sterpaia e inizia un percorso personale di ricerca tra la grafica e l’illustrazione. Nella cornice toscana conosce l’editoria indipendente e torna a Milano per collaborare con Isbn Edizioni. Da due anni insegna illustrazione editoriale.

WEB* alicebeniero.blogspot.it

PREVIOUSLY ON DATE*HUB QUIZ:
*Fidia
*Laurina Paperina
*Eleonora Zorzi
*IUCU
*Barbara Baldi
*Federico Mariani
*Olimpia Zagnoli
*Mariachiara Di Giorgio
*Gianluca Folì
*Ale Giorgini
*Silvia Marsen
*Nicoz Balboa
*Alberto Corradi
*Roberta Cena
*Lucho Villani
*Gio Pistone
*Matteo Perazzoli
*Alberto Fiocco
*Roberta Oriano

  • Tomboy DontAddme Pizzetta

    meravigliose!