FOTOGRAFIA
*ANIMALÌE

by Siriana F. Valenti

Loro più di noi

Il primo ricordo di un animale dentro casa si perde lontano nella memoria, era un gatto, bianco, senza nome, quasi più alto di me. È arrivato da noi e se ne è andato via nel tempo di un caffè e de L’ultima Luna di Dalla.

Avantaggiato_Animalìe_24

Qualche tempo dopo è arrivata Fiocco, gatta pezzata, identica a Felix the cat, si divertiva un mondo a correre come un cavallo facendo gobbe-derapate sui muri e a mordermi sul mento. Dopo di lei ne sono arrivati altri due, fratelli, minuscoli e pieni di Tigna, mi ricordo che ero alle medie e ho passato due mesi a curarmi con loro. Giornate senza fine a base di creme antibiotiche, capelli tagliati e lavaggi con liquidi dal colore e l’odore incerto.

Avantaggiato_Animalìe_18
Avantaggiato_Animalìe_02

Poi nella mia vita è arrivata Susanna, che ha assunto presto il ruolo di gatta-sorella, facevamo grandi discussioni, lei nella sua lingua felina io nel mio romanesco rivisitato, ma per una strana alchimia ci capivamo molto bene, dormiva con me e quando ero fortunata capitava di trovarla sotto al piumone a scaldarmi i piedi. Poi si è ammalata. C’è stato il dolore, i giorni delle flebo, i mesi dell’accanimento terapeutico, la speranza, e poi il coraggio di guardare dentro quegli occhi tondi e verdi e lasciare andare le cose così come dovevano andare.

Avantaggiato_Animalìe_08

Giovedì 17 aprile, negli spazi di Visiva – La città dell’immagine, inaugura Animalìe mostra fotografica personale di Luigi Avantaggiato, patrocinata dalla Federazione Nazionale Ordini Veterinari Italiani. Luigi Avantaggiato ha fotografato ambulatori e ospedali veterinari altamente specializzati per raccontare la clinica veterinaria nella sua complessità: dalle procedure d’emergenza alla chirurgia più delicata, dalle sale di attesa dei pazienti alla diagnostica per immagini.

Avantaggiato_Animalìe_13
Avantaggiato_Animalìe_17

Animalìe racconta di animali, ma descrive anche un’inversione, o meglio, un’anomalia. I cani e i gatti protagonisti del lavoro divengono l’oggetto di un ribaltamento che sovverte il rapporto di dipendenza che costituisce il legame instaurato tra l’animale e il suo proprietario. La dimensione della cura, quindi, si pone come la condizione privilegiata di questo capovolgimento, dove l’eccellenza clinica è al servizio dell’animale e dove l’animale è più uomo dell’uomo.

WEB* luigiavantaggiato.com

Avantaggiato_Animalìe_01

Info* ANIMALÌE
Fotografie di Luigi Avantaggiato
A cura di Saverio Verini
Dal 17 al 30 aprile 2014
Visiva – La città dell’immagine
Via Assisi 117, 00181 Roma