CITY
*WINTER IN BERLIN

by Sabrina Ramacci

Swing into spring

bw10

Berlino d’inverno dovrebbe essere evacuata e poi ripopolata in primavera. Achtung! Non andate a Berlino quando fa freddo. Perché il gelo avvolge ogni cosa. Ogni giorno impiegherete un tempo non quantificabile per indossare stivali imbottiti, calzamaglie, abiti in tessuti tecnici misto lana.

bw6bw2

Dopo cotanta vestizione peserete almeno 5 kg più del normale e sarete pronti a uscire di casa. Ma non è finita, perché avrete sciarpa, cappello, guanti, insomma, qualsiasi cosa vi possa proteggere dal congelamento immediato che colpirà, statene certi, non appena sarete in strada.

bw8

Una volta usciti poi, maledirete di non aver dato retta all’amica stanziale ed esperta che consiglia le suole con l’alluminio sul fondo, proteggono dal gelo, e sul lato del piede hanno la lana, per non assiderare i piedi che calpestano acqua che è stata neve e poi ghiaccio e poi fango.

bw7

A fine giornata cercherete un giaciglio per il vostro corpo, vi guarderete allo specchio e non saprete che fare per la pelle secca del viso e il naso ormai rosso dopo aver gocciolato tutto il giorno. Inizierete a spogliarvi e dopo mezz’ora, tolta l’ultima imbottitura, esibirete quel vestitino tanto carino che avevate comprato per rimorchiare al party e allora vi renderete conto che dopo esser stato compresso sotto tutti quei tessuti, per tutto il giorno, non solo il vestitino è spiegazzato all’inverosimile ma non è nemmeno più tanto profumato. Addio bramate conquiste. Benvenuti -20 gradi!

bw3
bw1

Non bisognerebbe andare a Berlino d’inverno, perché è una città con un clima ostile e la qual cosa potrebbe rendere ancora più ostico anche il rapportarsi alla popolazione locale che, si sa, non nega di essere un tantino rude nei modi. Questioni di codici culturali e sociali, mica possiamo tutti esser presi bene, e meno male.

bw4

Achtung! Andate a Berlino in primavera, così si esprime la maggioranza. Quando il sole illumina la città e i berlinesi si spogliano, in effetti tutti si spogliano, bianchi come la neve sui parchi, felici in bici, rilassati nei centinaia di locali sparsi per la città, che al primo raggio di sole tirano fuori tavolini e fiorellini. Colori in ogni dove. Meravigliosa Berlino, quanto sei bella con il sole, non ci sono colori che non ti appartengono e tutti sembrano volere gareggiare a farsi notare, i colori come le persone. Ma per capire tutto questo, per gustarlo, andate a Berlino in inverno. Fidatevi. Solo dopo capirete l’essenza di tanta vitalità… swing into spring.

bw9

L’inverno a Berlino dura tanto, tanti mesi. La vera difficoltà non è il freddo, quello si gestisce, se ben attrezzati. Ciò che farete fatica a gestire è la mancanza di luce, il cielo è costantemente bianco, il bianco che cede il passo al nero, le notti che non finiscono mai. È vero che persino la vostra anima rischierà di gelarsi ma è il buio che dovrete saper gestire. Poi capisci che anche il buio serve, serve a trovare risposte su Berlino. L’asso nella manica dei berlinesi è – come sempre – la quantità e la qualità di iniziative che vi distrarranno dal tempo, non siamo mica inglesi, a Berlino non si parla del weather, c’è ben altro da fare, c’è da illuminare la città.

bw5

A fine gennaio, per esempio, siamo passati dal Berlin Graphc Days [www.berlinpieces.com] a Transmediale [www.transmediale.de], per poi approdare alla Berlinale [www.berlinale.de]. Niente ferma tutto ciò che anima 365 giorni l’anno questa città, con il buio o con il sole Berlino risplende. Mentre migravo per le strade a scattar foto, in cui l’assenza e il bianco mi si sono mostrati come indiscussi protagonisti, mi è tornato in mente l’incipit di un famosissimo pezzo su Alexanderplatz, sì proprio lei: «E di colpo venne il mese di febbraio, faceva freddo in quella casa. Mi ripetevi: “Sai che d’inverno si vive bene come di primavera! Sì sì, proprio così».