EDITORIA
*MICROpiù OLIMPIADI

by Redazione DATE*HUB

Le Olimpiadi indipendenti della carta!

02_MICROpiuOlimpiadi_HeaderFB

ll nuovo anno si apre all’insegna di MICROpiù Olimpiadi, un weekend a cura di Copy/copy per ritrovarci – più tondi dopo le mangiate natalizie – sfogliare nuove produzioni indipendenti, ascoltare buona musica e imparare cose nuove!
Il 18 e 19 gennaio saremo da Chantillo, temporary store in Via Vigevano 13, Milano (zona Pt. Genova).

MICROpiu_Olimpiadi_Programma

I 5 workshop di MICROpiù OLIMPIADI!

/// XILO AL CUBO a cura di Filigrane

MICROpiuOlimpiadi_Filigrane

Il workshop, teorico e pratico, vuole essere un’introduzione generale alla xilografia, ovvero l’arte di incidere il legno, uno dei più antichi metodi di stampa. I partecipanti avranno dunque la possibilità di conoscere questo metodo di realizzazione dell’immagine sia in termini di tecnica che di linguaggio artistico attraverso la forza dei segni. L’obiettivo è la realizzazione di una stampa a più colori ricavata da una sola matrice ottenuta da vari tipi di legni e mediante l’utilizzo di diverse sgorbie al fine di ricercare il segno più idoneo. Si esploreranno la stampa in bianco e nero e a colori, le sfumature e il procedimento della matrice a perdere.

Svolgimento: Introduzione al linguaggio proprio della stampa xilografica: cenni storici sulla xilografia dalle origini al contemporaneo, con riferimento alle innovazioni tecniche ed alla scelta dei materiali di ciascun periodo storico con relative risposte grafiche. (Consegna di una breve dispensa di immagini e informazioni relative ai vari periodi). Analisi del materiale scelto per la realizzazione delle matrici: i vari tipi di essenze legnose; conoscenza degli strumenti per l’intaglio.  L’attività laboratoriale permetterà di evidenziare i problemi tecnologici e grafici che si pongono di fronte al lavoro a stampa, stimolando la sperimentazione.

/// REALIZZARE UN LIBRO CON CARTA TROVATA IN GIRO. A cura di Libri Finti Clandestini

MICROpiuOlimpiadi_LibriFintiClandestini

Libri Finti Clandestini è un collettivo beffardo formato da El Pacino, Aniv Delarev e Yghor Kowalvsky. Lo scopo del collettivo è quello di realizzare veri e propri libri (sketchbook, taccuini, diari di viaggio, “libri oggetto”…) usando solamente “carta trovata in giro”, carta che la gente considera spazzatura: scarti di tipografie, prove di stampa e carte di avviamento, sacchetti della spesa, poster, buste, sacchetti del pane, carta da parati… Il workshop in questione non tratterà un metodo di rilegatura professionale, bensì un metodo alternativo (ugualmente efficace) attuabile con mezzi casalinghi.

Svolgimento: L’obiettivo del workshop è la realizzazione di un vero e proprio libro (con copertina rigida) utilizzando solamente scarti cartacei di qualsiasi tipo. Il workshop sarà suddiviso principalmente in due parti: scelta della carta e creazione del blocco libro secondo un metodo non professionale*; creazione della copertina rigida

/// CARTA DI SEMI a cura di Twentytrees

MICROpiuOlimpiadi_Twentytrees

«Se si mietessero le nuvole, si sarebbe sorpresi di raccogliere sementi imprevedibili, mescolate ai loess, polveri fertili. Già nel cielo si disegnano paesaggi impensabili. (…) Tutto può cambiare in un attimo.» Gilles Clément, Il Giardino in Movimento
«Le parole sono semi, anche la scrittura ha linee che si ritrovano nei fiori, nei profili degli alberi come in quello delle montagne…. Ovunque nel mondo la vita scrive la sua presenza e il suo richiamo ad esserci.»Orietta Scalisciani
Sviluppando in senso pratico queste riflessioni, il laboratorio metterà in relazione il mondo botanico con quello cartaceo. I materiali utilizzati saranno del tutto naturali (carta, acqua, semi e, volendo, del filo). Miscelandoli insieme si otterranno oggetti da utilizzare per la semina e dal forte contenuto simbolico.

Svolgimento: Obiettivo del workshop la realizzazione di carta contenente dei semi di forma circolare, per adattarsi perfettamente alla maggior parte dei vasi, oppure rettangolare. Quando i fogli preseminati saranno pronti sarà possibile rilegarli tra loro per formare una raccolta di future piante. Una volta interrati leggermente in un vaso, infatti, i fogli germineranno dando vita a delle piantine.

/// GELATOLOGY – I multigusti del visivo. A cura di Studio Fludd

MICROpiuOlimpiadi_StudioFludd

Svolgimento: Attraverso la metafora e il modello di un cono gelato esploreremo geometrie cremose, processi analogici e variegate combinazioni materiche. Il workshop propone un assaggio del metodo progettuale di Studio Fludd, per sperimentare il percorso che a partire dalla collezione e dall’elaborazione di stimoli eterogenei porta ad un oggetto concreto, visivamente efficace. Materiali da portare: forbici e/o taglierino, matita.

/// INTRODUZIONE ALLA SERIGRAFIA a cura di CORPOC

MICROpiuOlimpiadi_CorpoC

serigrafìa s. f. [comp. di seri(co) e -grafia]. –

1. Procedimento di stampa a uno o più colori, la cui forma è costituita da uno schermo di seta teso su un telaio, seta che viene sgrassata e pulita prima di provvedere, con metodi diversi, a differenziarne le parti che devono risultare permeabili agli inchiostri, da quelle impermeabili. All’atto della stampa il telaio, montato su cerniere, viene abbassato, ma non completamente, sul supporto che deve ricevere l’impressione; si versa l’inchiostro lungo il margine superiore della matrice, distribuendolo su tutta la superficie, e si procede quindi alla stampa, abbassando completamente lo schermo in modo che l’inchiostro penetri attraverso le maglie libere della seta per essere raccolto dal supporto sottostante. La meccanizzazione del procedimento di stampa ha permesso di ottenere espressioni grafiche di buona qualità per un elevato numero di copie. Il telaio, che può essere di nailon, di terital o di altre fibre artificiali, viene realizzato con una matrice ricavata fotograficamente; la stampa è eseguita a macchina su varî supporti (carta, tela, metallo, laminato plastico, vetro). La tecnica, sfruttando macchine diverse, può essere utilizzata per stampare su oggetti a superficie piana (targhe, quadranti, strisce, insegne), oppure curve (bicchieri, rotoli, penne).

2. Per estens., esemplare a stampa ottenuto con il procedimento della serigrafia: una preziosa s. a quattro colori; le s. dell’arte cinese; una s. di Andy Warhol.

Svolgimento: Un’introduzione teorica sulla serigrafia (da intendersi come “più approfondita” rispetto al testo di Treccani riportato in apertura) e una prova di stampa: caratteristiche dei principali tipi di inchiostri, preparazione di un telaio, stampa assistita. Durata del laboratorio 90-120 minuti circa.

Per Info e Iscrizioni*
(deadline per le iscrizioni: lunedì 13 gennaio)
WEb* copy-copy.co •     microfestival.it