BOOKSTORE
*SOLO di PIETRO BOSSI

by Viola Von Hell

La cultura si fa da SOLO

indonesia-7

SOLO_logoNel cuore della giungla milanese c’è un oasi di cortesia, cultura underground, musica e fanzine: si chiama SOLO ed è la libreria di Pietro Bossi, un negozio a parte all’interno dello studio di tatuaggi di Pietro Sedda. Sono capitata volontariamente più volte nella libreria di Pietro, perdersi tra libri e dischi è davvero inevitabile. Fanzine auto prodotte, una selezione di libri di arte, fotografia, musica, illustrazione e via dicendo. Un turbinio culturale che va a colmare ogni senso, passare da lui quando si è a Milano in via Carlo Tenca è un passaggio obbligatorio. E non solo,  Pietro organizza anche esposizioni all’interno della sua libreria. Chiediamo a Pietro di raccontarci del suo progetto…

Ciao Pietro, intervistarti è un vero piacere, puoi raccontarci brevemente da dove nasce la passione di aprire un negozio del genere?
Ciao,  piacere mio, grazie mille per l’interesse e l’opportunità. SOLO è un progetto nato dalle mie esperienze personali, interessi e passioni. Sicuramente l’aver avuto un’etichetta hardcore per quasi 10 anni e aver frequentato/organizzato concerti/iniziative in case occupate/spazi simili, mi ha dato una certa impostazione che sento mia e la vivo in pieno nelle mie relazioni giornalmente sia personali che lavorative. Sono riuscito  l’anno scorso, nei primi mesi del 2102, a prendere coraggio, lasciare il mio lavoro fisso come educatore, razionare le mie idee e decidere di prendere uno spazio per aprire un negozio. Dopo varie ricerche, ho deciso di aprire SOLO nel seminterrato dello studio del mio compagno The Saint Mariner Tattoo Parlour, riuscendo così a vivere in pieno tutte le mie passione in un ambiente per me molto stimolante/ricettivo e familiare, portando anche io qualcosa di nuovo e stimolante nello studio (scambio continuo).

indonesia-15

Parlaci di una fanzine, di un disco e di un libro che ami e vendi nel tuo negozio.
Subito, la fanzine è 16 stories di Alessandro Ripane, autoprodotta da lui e  Bradiponauta. Alessandro è un giovane illustratore Genovese, l’ho conosciuto vedendo una sua illustrazione in internet, mi ha folgorato subito la sua pulita follia, i suoi immaginari sarcastici, cinici, divertenti e inaspettati.

IMG_0156

Come spesso capita, dopo poco ci siamo messi in contatto, capiti al volo e a breve inizieremo  collaborare assieme, non vedo l’ora.
Il disco è Settimana di Havah (Legno Edizioni), ormai uscito un anno fa in vinile (credo anche CD e Tape).

IMG_0158

Progetto personale di Michele Camorani, Havah propone in questo disco una piacevole spensierata settimana di leggere disperazioni. Musicalmente è un post-punk che ammicca con un dark decisamente e volutamente Lo-Fi . Disco consigliassimo.
Il libro prescelto è Filastin edito per Eris Edizioni (piccola e interessantissima casa editrice Torinese). Questo libro antologia, raccoglie le vignette di resistenza del Palestinese Naji Al-Ali , ucciso nei primi anni ’80 per le sue posizioni politiche. Oltre il messaggio e la storia dell’artista mi ha colpito il suo immaginario, la sua comunicazione diretta ma poetica, radicale ma non banale. Un vignettista dimenticato, coraggioso e ancora attuale.

Come si svolge il lato artistico delle mostre che promuovi?
Organizzo sia esposizioni/presentazioni come negozio (invitando realtà piccole/collettivi a presentare i loro progetti, soprattutto serigrafia e autoproduzioni ma  anche progetti diversi), che mostre come galleria, alternando queste attività .
SOLOMUTT Art Gallery è un progetto che condivido con il mio compagno Pietro Sedda. Assieme coinvolgiamo artisti italiani e stranieri, esponenti di varie correnti pittoriche, senza vincolarci troppo nel voler prendere un indirizzo ben preciso. La scelta delle mostre è basata su un nostro primo profondo interesse verso quello che propone l’artista, poi cerchiamo di capire se dall’altro lato  c’è interesse  nel condividere l’esposizione con noi in maniera partecipata. Per noi la galleria è in principio un piacere e non fonte  di lucro (quando gli artisti non vivono a Milano, li ospitiamo a casa), la viviamo come un’opportunità per conoscere nuove persone e farsi stimolare/coinvolgere magari anche in altri progetti.

indonesia-19

Qual è il disco che in questo momento ascolti di più e perché?

Wooden Shjips – West – Thrill Jockey Records. Perché è un disco perfetto da tenere nella mia grotta negozio, avvolgente e coinvolgente una chicca di rock psichedelico contemporaneo che scorre via liscio , mi accompagna in questo periodo giornalmente, bello e acido.

Hai in mente di produrre dei dischi?
Certo, dopo il primo anno d’apertura, a breve inizierò a fare uscire vinili e libri. Questa parte è centrale nel progetto SOLO, l’idea è quella di non assumere le sembianze di una etichetta o casa editrice classica, ma di fare uscire vinili e pubblicazioni in maniera limitata e partecipata con gruppi e realtà che condividono in pieno con me l’amore per fare le cose in maniera diretta senza pre-produzioni. A giorni uscirà il primo SOLO vinile, il 12″ del gruppo punk hc milanese SCENA, poi il 12″ dei Tongues punk hc milano e la monografia del progetto di grafiche metal View From The Coffin.

IMG_0133
indonesia

WEB* solovinile.com