VIDEO
*MARCO MENGONI

by Reykjavik Boulevard

Il bellissimo cantante ha un sorriso che contagia.

Unknown-1
Continua l’ascesa del giovane artista italiano che sta conquistando consensi in tutto il paese ed anche fuori dai confini nazionali. Non Passerai, il nuovo singolo di Marco Mengoni estratto dall’album Pronto a correre, racconta di una storia finita, di una persona lontana ma di un sentimento che non passerà mai… perché se c’è una cosa che dura per sempre, come racconta lo stesso Marco in concerto, sono i sentimenti che ci legano alle persone e che nel bene e nel male ci arricchiscono e ci rendono quelli che siamo.

Storia e Location – La canzone è  accompagnata da un videoclip semplice nelle idee, ma altrettanto disarmante e bello.  La fantastica location scelta è una splendida Parigi di inizio estate. Il protagonista è il “Collezionista d’amore”, un personaggio buffo e tenero con una scatola sul viso su cui sono raffigurate espressioni che vanno dal broncio al riso, e che passeggia in città con un grande cuore rattoppato tra le mani. All’inizio esce in strada e con espressione stupita affronta le bellezze che lo circondano ma, come capita spesso nella vita quando si affrontano in solitudine situazioni nuove e importanti ci si perde d’entusiasmo, e così da solo tra la folla distante l’espressione disegnata del suo viso di cartone diventa triste ed imbronciata, insofferente, come a voler dire che da soli non è facile vedere il bello che ci circonda e di cui la vita ci fa dono.

Untitled-1

Il segreto infatti sta nel modo di vivere i sentimenti, di accoglierli senza timore. Così lo strambo personaggio imbraccia una polaroid e affronta le persone con un grande sorriso disegnato, chiede foto ricordo a tutti, per conservare l’«istante» che li ha visti felici di sorridere insieme. Il Collezionista ricerca l’amore degli altri, che anche se inizialmente spiazzati ricambiano poi senza riserve, ed in quel sentimento gioioso lo strambo e dolcissimo personaggio vi si immerge senza paura. Ed è così che i suoi sorrisi diventano i sorrisi degli altri, fermati su un’allegra istantanea sotto la tour Eiffel, o tra i lucchetti di Pont des Arts che ricordano tanto quelli di Ponte Milvio nella amata Roma di Marco, o davanti ad un ritrattista di strada tra la folla di  Place du Tertre. Non sarà certo un caso che abbia scelto la città dell’amore ed i suoi vicoli pieni di vita per girare questo video. Svestiti i panni del personaggio, via la scatola dal viso, adesso è Marco che siede a guardare con occhi limpidi e soddisfatti la sua collezione di istanti che appesi al muro di casa formano un mosaico, e il sole che illumina la stanza sembra riflettere tutta la positività che quel sorriso (adesso quello vero) vuole comunicare.

Unknown-2MarcoMengoni

La dedica – Il video è un omaggio allo straordinario momento che Marco condivide con il suo grande pubblico, non è un caso infatti che l’artista durante i numerosi live del fortunatissimo L’Essenziale Tour 2013 che sta registrano da mesi il tutto esaurito, dedichi i passaggi salienti di questa canzone al suo amato pubblico, desideroso di far capire loro quanto gli è grato, e quanto desideri che tutto quel calore che gli sta di fronte «non passi davvero mai». Di sicuro è un sentimento più che ricambiato visto il riscontro che incondizionato gli arriva intonso dal suo pubblico che non riesce a contenere la gioia ed esplode ogni volta in una fragorosa ovazione carica d’amore, perché non c’è niente di più bello che sentire il proprio affetto ricambiato.

Il resto dell’articolo, a firma Raffaella Marrazzo, lo trovate su www.reykjavikboulevard.com