DATE*HUB TOUR
*PARIGI

by Francesca Protopapa

A Parigi con Il Pistrice

paris-illustration-OK

Avete previsto un viaggio d’affari a Parigi? Una fuga d’amore? Una vacanza in famiglia? Forse ho qualche indirizzo per voi, evitando i cliché della ville lumière e allondanandosi dalle carovane di turisti.

Se cercate un angolo esotico dove gustare del buonissimo the alla menta, vi consiglio il Café Maure della Grande Moschea. Si tratta di un caffé ristorante, situato nei pressi del giardino botanico. Il complesso architettonico, di stile moresco, è stato costruito dopo la prima guerra mondiale.

moschea

Attenzione a sorvegliare i vostri prelibati dolci orientali si vi trovate nel giardino interno, una folla di simpatici passerotti ci si catapulterà se li lasciate incustoditi!

•  •  •

Se non ne potete più di fotografare la Gioconda e battervi con folle di giapponesi, vi consiglio un museo un po fuori dai percorsi abituali : il Museo Nazionale di Storia Naturale,  e in particolare La Galleria di Paleontologia e Anatomia comparata Il museo fu costituito nel 1793, durante la Rivoluzione francese e visitarlo è un incredibile viaggio nel mondo di scheletri, organi e conchiglie!

museum

Per Paul Claudel, la galleria di anatomia comparata, era “niente di meno che il più bel museo di Parigi […]. In ciascuna delle mie visite a Parigi, torno questa sublime galleria con un senso di riverenza religiosa, che ogni volta, mi fa venire voglia di levare non solo il cappello, ma anche le scarpe“. Il museo ha sede nel Jardin des Plantes [La Galleria di Paleontologia] (Rive Gauche, accanto alla Stazione d’Austerlitz), un orto botanico con serre tropicali e la magnifica giostra degli animali estinti!

•  •  •

Mentre i parigini si abbronzano sulle rive del canale St Martin,  noi attraversiamo l’anonimo ingresso di un cortile che conduce nel paese delle meraviglie della Françafrique . Le Comptoir Général si trova al numero 80 del Quai de Jemmapes.
Sembrerebbe quasi un  hotel abbandonato, o un ex ambasciata occupata,  ma in realtà è uno spazio gestito da un’attiva comunità [Le Comptoir Général] franco/africana che ospita una caffetteria, un barbiere afro, un cocktail bar, una libreria e un museo. Diverse specialità africane sono servite per il brunch o per l’aperitivo, da non perdere il succo di bissap estratto dai fiori d’hibiscus! ah oui!

comptoir

WEB* lecomptoirgeneral.com

•  •  •

Il Paradis de fruits è il RDV perfetto per gli amanti della cucina vegetariana e per le chiacchere femminili accompagnate da gustosissimi di cocktail a base di frutta.
Il menu è molto originale e offre abbondanti e gustose insalate, specialità alla frutta, zuppe, gaufres salati, torte e deliziosi gelati di proporzioni gigantesche. Il Paradiso della frutta è il luogo dove la Gola non è peccato!

paradis

12 Place de la Bastille  75011
WEB* leparadisdufruit.fr

•  •  •

Sergeant Paper è una Galleria e ArtShop, felicemente posizionata a due passi dal Centre Pompidou. La dinamica crew organizza un susseguirsi di eventi e mostre che coinvolgono artisti del calibro di Mcbess, Niark1, Jean Jullien, Alexone, Elobo, Ugo Gattoni, Amandine Urruty, Nicolas Barrome e molte altre giovani star del panorama internazionale d’illustrazione.
Un luogo mitico dove scoprire nuovi talenti e comprare serigrafie, originali, libri d’arte e produzioni editoriali indipendenti. Da non perdere!

sergeant

38 rue Quincampoix
WEB* eshop.sergeantpaper.com/fr/

•  •  •

Mojita et Bob: Côté Mojita, si fanno dei cocktail, buonissimi, e gli stuzzichini si gustano con le dita, il cucchiaio e il pane.  Côté Bob: si pranza bene e rapidamente, e si cena prendendo tutto il tempo di godersi l’ottima carta dei vini (anche se viene praticato le droit au bouchon e quindi il vino che potete scegliere di portare voi stessi!). Il menù può variare spesso ma personalmente vi consiglio I dadini di polenta alla griglia e groviera e il mojito piccante! Mmmh!

mojita

3 rue Oberkampf
WEB* mojitaetbob.com

•  •  •

Il Bar de l’Ourcq è uno dei ritrovi preferiti dai parigini del diciannovesimo arrondissement. Il bar è lungo il canale Ourcq (a l’altezza del cosiddetto Bassin de la Villette), durante l’inverno ci si sistema dentro, sui comodi divanetti colorati e si gustano i the profumati e la birra pas trop chère. D’estate ci si gode lo spazio esterno, il lungo canale e l’uso gratuito di lettini e delle bocce che vengono offerti ai clienti forniti di infradito e occhiali da sole!  Vi invito dunque a scegliere il vostro tavolo, godervi la selezione musicale dei loro DJ e gustate il loro famoso jus de gingembre! Slurp!

ourcq

68 Quai de Loire
WEB* barourcq.free.fr

BUONA PARIGI!

  • ab*

    All the best !