INTERVISTA
*MARCO ANNUNZIATA

by Siriana F. Valenti

Please welcome the Anchor Man!

MarcoAnnunziata_1

Marco Annuziata

Marco Annuziata

Su Date-Hub parliamo spesso e con molto piacere dell’Arte del Tatuaggio, dei suoi artisti e dei vari customers.

Per chi non l’avesse capito siamo gli aficionados di un Pianeta fatto di colore, odore di disinfettante, rumore, sangue, a volte (quasi sempre) dolore, ma soprattutto fatto di relazioni che aderiscono sotto pelle in simbiotica naturalezza. Marco Annunziata, non è un tatuatore, bensì colui che fotografa con abilità e dedizione questo mondo sconfinato, esplorando con curiosità tante altre Galassie e lasciando, anche lui, un segno indelebile attraverso i suoi scatti.

Marco, oltre ad essere il “papà” del sito The Anchorist, fotografa e scrive per riviste come: Inked Magazine, Total Tattoo Magazine, Surf Culture, Freunde von Freunden, The Wild Magazine, Do Easy Art. Questa intervista è solo il tuffo di riscaldamento che vi porterà a conoscere il suo stile libero.

Franco Vescovi

Franco Vescovi

Dan Cipriani

Dan Cipriani

TheAnchorist

Bill Canales

Bill Canales

Sei laureato in Architettura ma la tua carriera lavorativa si è sviluppata nel campo della fotografia. Come è avvenuto il passaggio da riga&squadra a obbiettivo&diaframma?
Non avrei cominciato a fare fotografie se non fosse stato per l’Architettura. Durante gli anni dell’Università invece di stare sui libri a studiare strutture e calcoli me ne andavo in giro per il mondo a fotografare grattacieli, palazzi, teatri, stazioni.

3_magazine_marcoannunziata

Pietro Sedda

Pietro Sedda

Kirk Alley

Kirk Alley

Kirk Alley

Kirk Alley

Stephane Olivier per Freunde von Freunden

Stephane Olivier per Freunde von Freunden

OlimpiaZagnoli e AndreaPoggio per Freunde von Freunden

Olimpia Zagnoli e Andrea Poggio per Freunde von Freunden

Lara Scotton

Lara Scotton

4_magazine_marcoannunziata

Sul tuo sito si legge che ti dividi tra Firenze, Los Angeles e la Cina, dove vivi di preciso?
Anche se sono spesso in giro cerco di passare il maggior tempo possibile in Italia. La situazione non è delle migliori per chi vuole fare il mio lavoro ma la qualità della vita, del cibo e la bellezza del territorio non hanno paragoni. A volte mi sento un po’ come un pescatore con la barca in avarìa, ma come dice la canzone: «finché la barca va…».

2_magazine_marcoannunziata

Tin Tin

Tin Tin

Sid Stankovitz

Sid Stankovitz

7_magazine_@marcoannunziata

Vivere e lavorare a Los Angeles credo sia molto stimolante. Guardando quella parte Occidente dalla nostra piccola e bella Penisola si ha sempre la sensazione che lì ci sia più flessibilità, soprattutto se si svolge una professione in campo creativo. Come tieni in piedi la tua rete di conoscenze? Hai un agente oppure te la cavi da solo?
A Los Angeles c’è una luce unica, cosa fondamentale per chi fa foto, ma si passano troppe ore nel traffico e non è assolutamente facile incontrarsi per prendere un caffè. Ovviamente il telefono e la posta elettronica sono due strumenti fondamentali per pianificare ed evitare di perdere tempo, soprattutto quando, come nel mio caso, si lavora senza un’agenzia.

JasonBaffa_©MarcoAnnunziata

Jason Baffa

Grazie ai tuoi ritratti fotografici ci fai conoscere, seppur in modalità virtuale, personaggi poliedrici e realtà diversificate. Mi vengono in mente il filmaker Jason Baffa, il fotografo Mustafa Sabbagh, il designer Asher Levine e tatuatori come Sid Stankovits, Tin-Tin o il conterraneo Rudy De Amicis che abbiamo avuto il piacere di intervistare un po’ di tempo fa. Penso che questi incontri si possano definire, oltre che lavorativi, vere e proprie esperienze a livello umano. Ti va di parlarne?
La maggior parte dei soggetti che fotografo sono persone che conosco e che vado a trovare dove vivono e lavorano, il che indubbiamente facilita il mio lavoro. Con Rudy De Amicis, che ho scattato per Freunde von Freunden, è nata un’ottima amicizia fatta di scambi di idee e pensieri. Dovevamo anche andare a sentire gli Slayer insieme ma poi è saltato tutto per banali motivi logistici.

Rudy De Amicis

Rudy De Amicis

Immagina di avere oggi uno shooting, come ti prepari mentalmente e tecnicamente? Ti abbandoni mai a “riti propiziatori” prima di iniziare una giornata lavorativa?
Niente rituali ma se piove è un gran casino, perché mi passa la voglia di fare qualsiasi cosa.

Iris Alonzo (creative-director at American-Apparel)

Iris Alonzo (Creative Director @ American-Apparel)

Marco Cerretelli

Marco Cerretelli

E dopo, alla fine del lavoro, come ti rilassi?
Lavorando come freelance il mio lavoro non finisce mai, finito uno shooting, mi metto a lavorare su un’altra idea, mi rilasso quando crollo a letto la sera tardi.

Michael Kortez

Michael Kortez

©MarcoAnnunziata_3

TheAnchorist_1

Oltre a essere fotografo sei anche curatore e fondatore di The Anchorist, il magnifico sito dedicato interamente al mondo delle Ancore nel tattoo. Raccontaci come è nata l’idea di mettere in piedi un sito monotematico (perché l’Ancora?) e come funziona. Pensi mai che un giorno sarebbe bello raccogliere tutto il materiale per farne una mostra?
L’idea di The Anchorist è nata un paio di anni fa, quando ho deciso di farmi tatuare un’ancora in memoria di mio nonno, che tra le tante cose ha fatto anche il marinaio. Il sito non è altro che una raccolta di disegni e tatuaggi di ancore, realizzati da artisti più o meno famosi che contribuiscono giornalmente al progetto. Attualmente stiamo lavorando a un libro di prossima pubblicazione alla quale seguirà probabilmente anche una mostra itinerante.

Davide Andreoli

Davide Andreoli

Ti sembrerà banale, ma non può mancare all’appello una domanda… Quale tra i tuoi tattoo senti che ti rappresenta di più, o almeno rappresenta maggiormente il momento che stai vivendo? E perché?
Un galeone che mi ha tatuato Marco Cerretelli di Honorable Society a Los Angeles e tutti i tatuaggi che mi ha fatto Matteo Ciampi di Segnistrani, la persona che mi ha fatto appassionare all’incredibile mondo del tatuaggio.

Salvador Preciado

Salvador Preciado

Asher Levine

Asher Levine

1_magazine_marcoannunziata

WEB* marcoannunziata.com

©MarcoAnnunziata
©MarcoAnnunziata_2
©MarcoAnnunziata_1