ILLUSTRAZIONE
*GRAPHEART STUDIO

by Francesca Protopapa

Gioioso, divertente, spostato, colorato, cioccolatoso!

graph8

Presentazione in due righe di Grapheart-studio!
L’avventura è cominciata nel 2004, quando ero alla facoltà di diritto di Parigi. Disegnavo da quando ero bambino, ma quell’anno un incontro mi ha motivato a creare il mio primo personaggio e a dargli il nome di “Grapheart”. Da quel momento non ho mai smesso di sviluppare il mio universo disegnando cose che mi fanno divertire e che sono spesso “funky et décalés” come dei personaggi con un secondo volto nascosto tra i capelli!

graph5

 

5 aggettivi che parlano di te …
Gioioso, divertente, spostato, colorato, cioccolatoso.

graph4

Su quali progetti stai lavorando in questo momento?
Sto lavorando su dei toys e per la prima volta utilizzo programmi 3D. Sulla scrivania c’è anche un progetto Artbook che sarà autoprodotto in serie limitata con un cofanetto pieno di goodies, giochi… Inoltre sto portando a termine la seconda serie di Monsieur BOP.

graph9

Hai recentemente partecipato al festival BE MY TOYS di Paris e alla mostra di Squame, quando ti sei avvicinato all’universo Art Toys?
Era il luglio 2005. Avevo già fatto dei peluche con dei miei personaggi e mi sono capitate tra le mani le prime figurine dei Gorillaz navigando sul web. Erano vendute sul sito Artoyz sul quale passai tutta la giornata! La mia cultura sui giochi si era da anni già sviluppata attraverso i prodotti derivati dal cinema, dai fumetti e l’animazione, quindi il passaggio agli Art Toys è stato piuttosto naturale. La prima base che ho comprato era un “Munny 8” bianco che alla fine non ho mai customizzato (ma è ancora sulla mia mensola!)

graphape
graph3
graph2

Chi è Monsieur Bop?
Monsieur Bop era all’inizio solo un esercizio di stile. Volevo divertirmi con forme semplici in illustrator, programma che non uso molto spesso per le mie illustrazioni. All’inizio ne avevo disegnati 5 o 6 ma poi rapidamente ho visto che le possibilità di creare personaggi diversi erano quasi infinite. Ho quindi realizzato una prima serie di 30 BOP e ho avuto voglia di farne un gioco. In base alla reazione del pubblico potrei decidere di farne una piccola serie DIY o magari iniziare una produzione… ma per il momento Monsieur BOP esiste sono in versione illustrator sul mio Desk.

graph1
graph6
graph14

Non potresti mai rinunciare a…
…disegnare, senza dubbio. Anche se dovessi fare un mestiere orribile che non m’interessa, continuerei a disegnare la sera tornando a casa…

graph12
graph7

Cosa c’è sulle pareti del tuo studio?
Un poster di Enki Bilal (Romeo et Giulietta), un disegno Blacksad di Juanjo Guarnido, un fumetto “Strange” che porta come data il mese e l’anno della mia nascita e altre cose come un piccolo scheletro di plastica, dei toys sotto plastica, un poster di Ritorno a Futuro, un poster con la gamma Pantone e soprattutto una lunga lista di progetti da realizzare. Detto cosi sembra un gran bazar, ma non lo è affatto!

usandthemall

Articoli o pubblicazioni su riviste?
Ho partecipato con diverse illustrazioni all’Artbook “Artefact” della casa editrice Oracom e ho rilasciato qualche intervista in diverse riviste come Computer Arts, Advanced Creation, Digital Artist.

graph11
graph10

 

Qual è Il tuo rapporto con blog e social network ?
Trovo che il rapporto diretto con il pubblico sia un’occasione straordinaria. Reagiscono in diretta, ti danno la loro opinione, ti supportano o ti criticano (anche se è raro, visto che su FB il bottone don’t like non esiste!). il Social Network è un modo per fare entrare le persone nell’intimità del proprio atelier, durante le fasi differenti del proprio lavoro mantenendo comunque un controllo su tutto. Talvolta è anche possibile fare ottimi incontri, punto di partenza di nuovi progetti comuni. Il mio giudizio è dunque molto positivo e personalmente amo vedere come lavorano gli altri artisti, cosa usano come materiale, com’è il loro atelier… Lo ammetto, sono un fan! 😉

graph13

Cosa desideravi diventare da grande quando eri piccolo?
Non credo avessi idee precise, ma ricordo che volevo osservare il cielo e le stelle. Penso che in qualche modo mi ci sia avvicinato visto che sono da sempre un gran sognatore.

WEB* grapheart-studio.comFB