TATTOO&ILLUSTRAZIONE
*CLAUDIA OTTAVIANI

by Redazione DATE*HUB

E poi un giorno ti chiedono di raccontare di te…

sirena

Sono sbadata ed imbranata. Qualcuno dice che soffro di “botte di assenza”, che vivo un po’ tra le nuvole diciamo. Ma io semplicemente parlo molto a me stessa, l’errore forse è non curarsi di quando capita: a cena in un ristorante, mentre disegno a lavoro, passeggiando, mentre parlo con qualcuno (sì lo so, mentre parlo è pessimo).

disegni

Comunque, nasco a Roma 26 anni fa e cresco convinta che il mio destino sia andare sulla luna, tanto convinta da prendere gli studi scientifici alle superiori.

OROLOGI

Nei cinque anni successivi capisco che della mia vita non ci avevo capito un cazzo, cosi una volta finita scuola, a 19 anni parto da sola per Londra. Esperienza che ha dato tutt’altra direzione alla mia vita.

FANTASMI DEL PASSATO2

Tornata da Londra, tra un lavoretto e l’altro “incontro” il tatuaggio ed inizio un apprendistato in uno studio di Roma. Dopo 3 mesi di lavoro capisco che è ciò che voglio fare nella vita, io voglio tatuare.

ottattoo2

A suo tempo ero convinta di saper disegnare (questo non dovrei dirlo, lo so), ma una volta presa coscienza che ero tecnicamente una capra (con una propensione naturale al disegno, questo sì), mi sono messa sotto. Ed eccomi qui.

ottattoo1

Tre anni fa poi ho nuovamente lasciato l’Italia per percorrere zaino in spalla buona parte del Sud America. Sette mesi di meraviglioso e difficile viaggio che hanno tirato fuori alcune esigenze che prima non sentivo… Tornando da lì, ho capito che mancava comunque qualcosa alla mia vita, sentivo un ulteriore desiderio di espressione

ottattoo3

…il tatuaggio per quanto personale possa essere è sempre frutto di due menti, la tua e il cliente. Io avevo bisogno di sfogare me stessa, senza condizionamenti.

ottattoo4

Inizio così a disegnare, dipingere e sperimentare indipendentemente dal mio lavoro. L’incontro con Nicoz Balboa (artista che adoro) mi spinge a sperimentare il pirografo, tecnica che tutt’ora tento di utilizzare su legno, oltre alle fantastiche ecoline (chi tatua sa di cosa parlo), acquerelli, acrilici e tutto ciò che mi capita sotto mano. Le mie “donne” (non “bamboline” vi prego) sono l’espressione diretta di me stessa, ciò che capita nella mia vita e gli umori che ne conseguono.

pin1

Altra cosa importate da dire è che tra un tatuaggio e un quadro ci sta sempre bene una fresca birra!

pirografaaadate

E detto ciò potrei anche lasciarvi andare…

otta2

Niente progetti futuri o sogni nel cassetto, il futuro è imprevedibile e i sogni infiniti!

ottaviani1

Ciao DATE*HUB!

WEB* Facebook
La foto in home è di Giulia Ottaviani

 

  • http://www.facebook.com/lorenzo.luck Lorenzo Luck

    brava!!! ci piace….