REPORTAGE
*SILVIO BANDINELLI

by Carlo Migotto

Quando il gioco si fa duro…

bandinelliapre

Sivio Bandinelli nei panni del Senatore Dell’era

L’appuntamento è con il maestro del cinema hard Silvio Bandinelli, il regista della sua factory Matteo Swaitz (sì, proprio quello di “Mucchio Selvaggio” del cui sequel daremo notizia presto), il cast e la troupe. La location italiana: segreta.

bandinelli1

Non c’è molto tempo per le presentazioni. Al mio arrivo sul set hanno già girato tutte le esterne e stanno ultimando gli interni con parti recitate (che nel settore chiamano “di commedia”). Andrebbe detto forse che il mio primo lavoro retribuito è stato quello di commesso in una videoteca. E andrebbe forse aggiunto che in quella videoteca mi occupavo di cinema d’autore e pornografia. A questo punto è facile comprendere che trovarsi – 10 anni dopo – sul un set di Silvio Bandinelli, a parte la curiosità genuina, non può che generare anche una vibrazione emotiva. Perché i suoi film tu li catalogavi, li promuovevi, li noleggiavi, li vendevi, li suggerivi. E perché i suoi backstage ti han fatto ridere.
L’atmosfera è serenissima. Senza grande impaccio inizio a girare il backstage. Un po’ filmo un po’ scatto.

bandinelli4

Si tratta di un set hard, ma ci impieghi un po’ ad abituarti all’idea che puoi fotografare e filmare qualsiasi cosa in qualsiasi momento. Incontro per la prima volta Evita Pozzi (hostess romana lanciata dalla Factory di Silvio Bandinelli) mentre rotola giù per le scale avvolta nella sua pelliccia.

bandinelli12

Bandinelli dirige Evita Pozzi

Segue reportage fotografico e anticipazione del backstage in esclusiva per DATE*HUB, che ritroverete nella sua versione integrale, tra i contenuti extra del dvd del film in uscita a fine aprile.
(Per le animazioni del backstage ringrazio per la collaborazione l’egregio Marco Madb.it )

bandinelli9

Ilarità alle stelle

A riprese ultimate, ceno con il cast e la troupe. Una normalissima spaghettata tonno e pomodoro che, se preparata da Asia Morante e mangiata sul set di un film di Silvio Bandinelli, ha tutto un altro sapore.

bandinelli8

Shooting fotografico

Poco alla volta tutti riprendono la strada di casa e io mi ritaglio un paio d’ore per una chiacchierata divertente e divertita con Silvio e il suo alter ego Marco Trevi. Due entità, una sola persona. I fratelli Kaufman del porno italiano. E io li intervisto entrambi, separatamente.

bandinelli2

…dopo due ore di riprese si può apparire molto provati

Silvio Bandinelli. Un nuovo film scritto da te, che presenzi sul set ma non dirigi. Come mai?
Dirige il mio alter ego( insieme a Matteo Swaitz) che, vivaiddio, si accontenta di modestissimi budget. Io mi sono divertito a scrivere questo piccolo, ma spero piacevole e interessante, film

Trevi. Da molti anni ormai dirige quasi sempre solo pellicole scritte da Bandinelli. Una perfetta sintonia artistica? Non hai mai pensato di metterti in gioco anche come autore?
Scrive Bandinelli perché è più bravo ed è una garanzia per il pubblico. Io mi considero un ottimo esecutore, poco di più.

bandinelli3

Siamo pronti!

Bandinelli. Per chi hai votato?
Super Beppe

Davvero non hai nessuna riserva nei confronti del modello di democrazia liquida da lui teorizzato? Non è terribilmente simile all'”effetto bagnasciuga” teorizzato dai Marxisti?
Ho votato convintamente il M5S. Il tema della democrazia liquida credo sia quanto meno prematuro. Personalmente auspico per l’Italia una sorta di dittatura democratica. La democrazia rappresentativa ha fallito, si è dimostrata un mero involucro per le politiche neo liberiste.

bandinelli5

“Ragazzi, dieci minuti di pausa che cambiamo le luci”

Trevi. E tu? Per chi hai votato?
Io non voto, sono un clandestino, la mia identità è contraffatta. Nel momento del voto si annulla in Bandinelli.

Bandinelli e Trevi. Una cosa che rimproveri all’altro.
A Trevi rimprovero il fatto che alla fine non si assume in toto la responsabilità dei suoi lavori.
A Bandinelli invece rimprovero un eccesso della stessa.

bandinelli11

“Evita posso farti una foto?”

Bandinelli. Giochi pericolosi di un senatore della repubblica italiana. Di nuovo pornografia contaminata con riferimenti all’attualità e tanta critica sociale. Raccontaci qualcosa su questo nuovo film, la cui trama è ancora segretissima.
Il film (un piccolo film) si ispira molto liberamente alle vicende del senatore Marcello Dell’Utri, peraltro condannato in appello a 7 anni per concorso esterno in associazione mafiosa, a riprese del film ultimate. Alcuni fatti citati nel film sono realmente accaduti., poco diffusi dai media ed è quantomeno paradossale che un film porno faccia anche opera di contro- informazione.

bandinelli6

Bandinelli. Ti sei ritagliato il ruolo del senatore impotente. Un uomo con il potere su un versante e senza potere sull’altro…
Interpreto il senatore Dell’Era. Un ruolo no sex. Nel film il senatore è dichiaratamente impotente. Ho trovato ironico che un regista hard interpretasse un impotente.

bandinelli7

Le perplessità di Evita…

Trevi. Sul set abbiamo incontrato Evita Pozzi, Asia Morante, l’attore Leonardo Conti (sì, proprio quello che ha fatto il primo scandaloso film con Sara Tommasi) e Matteo Swaitz, co-dirige il film con te. Chi altro prevede il cast?
Abbiamo anche Ionella Dantes e Lisa Torrisi. Cast al 100% made in italy, attori maschi inclusi.

bandinelli10

Asia Morante si lascia guidare dalle indicazioni di Matteo Swaitz

Bandinelli. Ora vivi a Formentera dove organizzi il festival di cinema Formentera Film. Parlaci di questo progetto.
Nulla a che vedere con il cinema porno. Il Formentera Film è un festival internazionale di cortometraggi, documentari e video arte. Il progetto è realizzato in collaborazione con Lago Film Fest.

Trevi. E tu dove vivi?
A Formentera, dentro il corpo di Bandinelli

bandinelli14

Sì è vero. Visto così è tutta un’altra storia… / Asia Morante: un ritratto inedito

Bandinelli. Date*Hub dedica grande spazio ad artisti noti e meno noti. Da appassionato ed esperto di arte contemporanea facci il nome di un artista che merita di essere approfondito e di cui sentiremo parlare.
Alessandro Roma.

bandinelli13

Sui set di Bandinelli l’impegno civile è sempre presente

Trevi e Bandinelli. In quest’ordine un libro, un film e un disco che vi rappresentino.
Bandinelli: L’arte della gioa di Goliarda Sapienza, Mariti di John Cassavetes e Vitamia di Gianmaria Testa.
Trevi: La coscienza di Zeno di Italo Svevo, Le onde del destino di Lars Von Trier, Anime Salve di Fabrizio De Andrè.