GALLERY
* ALAIN DELORME

by Picame

Il totem rappresenta la grandezza e la fragilità dell’economia metropolitana.

Nell’opera di Alain Delorme c’è la metafora del mondo o, quanto meno, di una parte di esso. La sua serie più celebre, intitolata Totems, è composta da una serie di dipinti molto realistici, che ritraggono alcuni lavoratori cinesi nell’atto di trasportare particolarissimi “carichi” lungo le strade di Shangai. Come piccole, laboriose formiche, trascinano su mezzi traballanti una quantità di materiali e prodotti molto più ingombranti e pesanti di loro, sotto il cielo di una città in trasformazione, simbolo della nuova economia mondiale.


Non sembrano affaticati o schiacciati dal peso di questa loro condizione. In loro vive la consapevolezza – o la rassegnazione – di essere parte di un qualcosa di più complesso, tasselli di una società in forte crescita. La nuova fabbrica del mondo produce ed esporta materiali di consumo di ogni tipo, in enormi quantità: vestiti, alimenti, tecnologia… Gli stessi cittadini-lavoratori sono parte di questa catena di montaggio che in nessun altro luogo del pianeta potrebbe essere tanto sviluppata ed efficiente.


L’autore per sua stessa ammissione ha voluto dare un volto a questa società incredibile che è la Cina di oggi (e di domani). Il totem rappresenta quindi al contempo la grandezza e la fragilità di un’economia in così forte espansione. La riflessione sugli eventuali aspetti negativi o positivi di questa faccenda beh… è rimessa al giudizio di chi guarda.

WEB * www.alaindelorme.com