INTERVISTA
* SARA MAUTONE

by Redazione DATE*HUB

Moderne ninfe dai volti delicati e corpi esili, sono le protagoniste sospese negli scatti di Sara Mautone.

Nel pensiero greco antico l’Amore è una delle forze cosmiche che aggrega tutti gli elementi dell’universo, nelle foto di Sara Mautone, tale principio riunisce in un tutto armonico le unità che compongono l’universo della sua fotografia. Sara è una giovane fotografa che vive a Firenze, nelle sue fotografie la luce chiara e diffusa crea senso di immaterialità e sospensione nel tempo; lo spazio è animato da moderne ninfe dai volti delicati e dai corpi esili.

Parlami di te.
Mi sono trasferita a Firenze due anni fa, dove ho iniziato a occuparmi di studi in campo bibliotecario. Pian piano, parallelamente al percorso universitario che tuttora porto avanti, mi sono fatta conoscere anche come fotografa e sono arrivate le prime collaborazioni, dapprima con Marakita, marchio di borse e accessori, e poi con vari altri marchi e negozi, fra i quali Luisa Via Roma. (n.d.r. per Luisa Via Roma Sara Mautone ha fotografato Chiara Ferragni, l’autrice del famoso fashion blog The Blond Salad).

Da quanto tempo sei una fotografa.
Scatto foto da quando ero piccola, ho iniziato verso i 13-14 anni… Mi è sempre piaciuto soffermarmi a guardare i volti delle persone, in un certo senso sono stata sempre una fotografa!

Raccontami l’episodio che ti ha fatto capire che la fotografia è il tuo “amore”.
È una passione che ha preso forma e si è rafforzata negli anni… non ci sono episodi particolari!

Il tuo ultimo servizio fotografico si ispira a Frida Kahlo, quali altri artisti ti piacciono? Quali sono fonte d’ispirazione per il tuo lavoro?
I miei interessi, per quanto riguarda le arti visive, spaziano fra molte correnti ed epoche diverse. Canova, Turner, Monet, ma anche delle grandi donne del passato come Tamara de Lempicka o appunto la Frida Kahlo del servizio di cui parli!

Con quale fotografo di moda ti piacerebbe collaborare e perché?
Un fotografo che mi piace molto è Ryan Mc Ginley, ma non si occupa di moda. Io stessa non sono nata propriamente come fotografa di moda anche se adesso me ne occupo con grande piacere e sicuramente è una strada che intendo proseguire.

Fotografare la natura del Madagascar? Servizio fotografico per Vogue? Shoot con Charlotte Gainsbourg?…
Togliendo il Madagascar (non sono per le foto ai tramonti e compagnia bella) direi proprio Charlotte… quello che faccio non è troppo nello stile di Vogue, sono sicura che non verrei apprezzata, mi sento molto più Marie Claire!

Cosa farai nei prossimi anni?
Prenderò la laurea e continuerò a fare fotografie. Probabilmente mi trasferirò a Milano, anche se a Firenze mi sento davvero a casa.

Quali sono i tuoi Quattro elementi…
Il mare, la natura d’inverno, il bianco, la luce.

Intervista di Paola Cecchini

WEB* www.sara-mautone.blogspot.it