SCI-FI CULTURE
* AMAZING USELESS INVENTIONS

by Picame

E se le invenzioni dei film sci-fi esistessero davvero?

Giusto qualche giorno fa stavo riguardando con piacere il secondo capitolo di Ritorno al Futuro, dove Marty si ritrova catapultato in un improbabile anno 2015, manco a dirlo invaso da macchine volanti, ologrammi e scarpe autoallaccianti. Un esempio delle numerose versioni forniteci dal cinema, specie quello anni  Settanta/Ottanta, di un futuro che visto oggi ci suona quanto mai stonato. Sì perché noi non vestiamo sneakers ultratecnologiche ma modelli quanto mai vicini a un immaginario lontano nel tempo. Lo stesso discorso vale per tutti i principali prodotti di largo consumo che sembrano seguire una tendenza orientata decisamente verso il passato che non verso il futuro.
Ed è interessante notare come alcuni degli stereotipi più in voga nei film e telefilm sci-fi siano ad oggi molto lontani dalla nostra realtà quotidiana. Vediamone alcuni.

LE MACCHINE VOLANTI
Viste in: 
Blade RunnerIl Quinto ElementoRitorno al Futuro IIDemolition ManImmortalI Jetsons.

Abbiamo immaginato tutti un futuro nel quale per spostarci non avremmo più avuto bisogno di strade. Una delle frasi più celebri di Doc non a caso tuonava: «Strade? Dove andiamo noi non c’è bisogno di strade…». Ma questa è forse l’invenzione più affascinante e al contempo più irrealizzabile di tutte. I motivi? Costi, presenza di linee elettriche sospese, morfologia delle città. E poi vogliamo davvero rischiare di far diventare il traffico un problema tridimensionale?

LO ZAINO JET
Visto in:
James Bond, The Rocketeer, Guerre Stellari, Minority ReportRobocop 3, Futurama.

Esiste. Qualche pazzoide si è quasi ammazzato usandolo. Altri hanno messo a punto prototipi effettivamente funzionanti e relativamente sicuri. Allora perché in garage invece della Vespa 50 Special restaurata e pagata 3000 euro non abbiamo uno di questi cosi? Forse perché consumano quanto un Boeing 737 e fanno un rumore tale che, al confronto, un aereo di linea vi sembrerà un Fifty truccato.

TELETRASPORTO
Visto in:
Star Trek, La Mosca, Stargate, Guida Galattica per Autostoppisti.

Sarebbe una figata non indifferente avere la possibilità di viaggare senza più il bisogno di prendere l’aereo o l’auto. Ma quali sarebbero le conseguenze? Prima di tutto va detto che scomporre a livello molecolare il corpo umano e trasportarlo altrove, anche se per assurdo fosse possibile, non avrebbe senso. Gli atomi di una stessa molecola sono tutti uguali, tanto vale prenderli in loco e realizzare una copia. La versione originale verrebbe però irrimediabilmente distrutta, quindi meglio assicurarsi che nel mentre non vada via la corrente.