PROJECT
* MOON LIFE

by Shedonism

Artisti, architetti e designer visionari hanno deciso di unire le forze e creare concept per la nostra prossima missione: la vita sulla luna.


Fiordaliso affermava di non volere la luna ma siamo pronti a scommettere che rivedrebbe i suoi piani conoscendo il progetto Moon Life.
Sulla base dell’evidente necessità di trovare un nuovo suolo su cui trasferire l’umanità in un futuro prossimo, un gruppo di artisti, architetti e designer visionari contemporanei ha deciso di unire le proprie forze nel creare concept indirizzati verso una vita sulla luna.

Ambizione estrema ma con molto potenziale visto qualche ammirevole, o quantomento affascinante, risultato. La mente del progetto è Alicia Framis (www.aliciaframis.com), un’artista che da sempre ama muoversi fra diversi ambiti, dall’architettura alla fotografia, assetata di ricerca di nuove forme e metodi di lavoro. Fondando Moon Life nel 2010 ha messo a disposizione una piattaforma pubblica per ragionare su qualcosa che fino a poco prima era competenza unica della scienza, della politica e delle grandi nazioni.

Lei stessa nel lanciare questa dimensione interdisciplinare ha portato due personali contributi: un reportage fotografico, presentato al Performa Biennal of Visual Arts, dal titolo Lost astronaut e Helmet House, modello di casa intelligente rivestita da pannelli solari in grado di calibrare la luce, rendendo possibile una dimensione mattutina su un satellite costantemente al buio.


Altri progetti? Il discutibile cimitero globale Worldmoon che diventa un ciondolo per portare il ricordo dei cari, un paio di scarpe per camminare nello spazio disegnate da United Nude (www.unitednude.com), case-corridoio con sensori in grado di trasformare l’energia umana in energia elettrica, tute spaziali e servizi da tavola.

Nonostante il cibo di dubbia qualità fuori dall’atmosfera terrestre, nel kit di sopravvivenza dei sognatori spaziali lo studio EDHV (www.edhv.nl) ha incluso piatti, ciotole e bicchieri scoprendo una cosa fondamentale: anche sulla luna la ceramica e il vetro funzionano perfettamente, magari modellati come crateri per rimanere in tema con il suolo.

Moon Life è un covo di pazzi, su questo non c’è dubbio, ma è un’accademia aperta, pensata per accogliere e scambiare idee, anche tramite workshop itineranti. L’obiettivo è spingere le persone a rileggere le condizioni estreme di una vita fuori dalla Terra come un’opportunità unica e rara. E spargere la voce di una possibile vita sulla luna rimane il miglior modo per salutare tutti e iniziare a fare le valige.

WEB * www.moon-life.org