INTERVISTA
* LEITMOTIV

by Shedonism

Negli abiti, nei bomber, negli accessori trapuntati anti-pioggia si inscrive la proiezione sci-fi di Leitmotiv.


La fantasia senza confini è un elemento fondante del carattere Leitmotiv, il progetto moda che invece delle tendenze ha scelto di seguire le favole.

I due designer del brand, Fabio Sasso e Juan Caro, hanno una formazione e un passato professionale nell’arte. Il primo ha nel DNA un amore per il barocco e la sartorialità, il secondo una passione per la ricerca artistica e il gotico. Insieme hanno preso la moda come “motivo conduttore”, rappresentando le loro ricche personalità con collezioni per lui e per lei facilmente riconoscibili per le stampe sublimi, vicine a un immaginario fantastico. Un immaginario che ha colpito in passato anche Furla, il marchio di pelletteria e accessori Made in Italy che due anni fa chiese loro di disegnare una collezione ispirata a Alice nel paese delle meraviglie. Un successo, seguito da molti altri in Italia e all’estero.
Questa intervista a Fabio e Juan li ha infatti colti al ritorno dal Brasile, ultima tappa, momentaneamente, dei loro recenti viaggi intorno al mondo per presentare Universo Elegante, la collezione uomo e donna pensata per la stagione autunno/inverno 2012/2013. In quest’ultimo progetto i designer giocano con lo spazio e il tempo, scoprendo nuove e coloratissime dimensioni, rese quasi tangibili con stampe digitali e tessuti indossabili nel quotidiano, ma curati con finish sofisticati: crêpe di lana, velluto rivestito di seta, pelle effetto invecchiato realizzata da Luxury & Leather.

È la moda che ha sempre ruotato intorno a voi o è stata una decisione successiva quella di ruotare intorno alla moda?
Diciamo che fin da piccoli entrambi abbiamo sempre avuto un debole per la moda ci siamo arrivati però girandoci attorno… Juan è maestro in pittura e Fabio storico dell’arte. Applichiamo l’arte alla moda trattando forme e volumi come se fossero delle tele dipinte da noi, portando la cultura artistica, e non solo, all’interno delle nostre collezioni di abbigliamento.

Non avete ancora conquistato lo spazio ma sicuramente state facendo il giro del mondo, come va la presentazione del marchio all’estero? Quali trovate che siano, i mercati più ricettivi rispetto allo stile Leitmotiv?
Sicuramente i mercati ricettivi sono molti, in particolar modo l’Italia per noi è un buon mercato e a seguire ci sono il mercato giapponese, russo e sta iniziando anche il mercato del Sud America. Riscontriamo interesse per le stampe e per la proposta dei look e di questo siamo molto contenti.

Vi è capitato negli ultimi viaggi intrapresi di sentirvi su un altro pianeta?
Viaggiare fuori dell’Europa ci fa sentire non tanto su un altro pianeta ma immersi in un’altra cultura e questo ci affascina molto. Veniamo percepiti in maniera diversa ma sempre con grande positività e accolti con molto entusiasmo.

A livello estetico, preferite le rappresentazioni sci-fi vecchia scuola dello spazio o le visioni contemporanee e tecnologicamente più precise?
Troviamo molto interessanti e stimolanti le visioni contemporanee aiutate da nuove tecnologie come le proiezioni e gli articolati effetti luce. Inoltre crediamo che la musica unita all’immagine sia un escamotage molto interessante.

Altro da dichiarare prima di tornare alla base?
Diciamo che siamo molto soddisfatti del progetto Leitmotiv, che stiamo portando avanti con sacrificio ma con molte soddisfazioni… Ogni giorno è davvero una nuova scoperta sia in positivo che in negativo. Non smettiamo davvero mai di imparare.

WEB* www.leit-motiv.com